×

Maltempo a Capri: traghetti soppressi per forti raffiche di vento

Diversi passeggeri sono rimsti bloccati a Capri a causa del maltempo che ha impedito ai traghetti di partire.

Maltempo Capri passeggeri bloccati

Il maltempo continua a colpire la Campania e in particolare Capri, dove un centinaio di passeggeri sono bloccati a causa della sospensione dei traghetti.

Maltempo a Capri: passeggeri bloccati sull’isola

Il vento che ha interessato l’isola sin dalle prime ore del pomeriggio di sabato 16 novembre 2019 ha raggiunto il suo apice verso le 17:00, arrivando alla velocità di oltre 30 nodi. Le onde si sono alzate di circa 6 metri, cosa che ha impedito la partenza del traghetto lento delle 17:40 con direzione Napoli. Un centinaio di passeggeri sono rimasti bloccati sulla banchina del Porto di Maria Grande. Tra loro anche la squadra di calcio giovanile dell’Arzanese e un gruppo di 25 turisti spagnoli.

Il sindaco Marino Lembo è stato avvertito della situazione e si è subito messo in contatto con i vertici della Caremar per chiedere se fossero previste delle partenze.

Ma questi hanno dovuto dare risposta negativa, dato il peggioramento delle condizioni soprattutto in prossimità di Napoli a causa del fortissimo vento di scirocco.

Vista l’impossibilità di partire, i passeggeri che avevano in programma di fare ritorno nel capoluogo campano hanno dato origine a delle proteste con i componenti dell’equipaggio. Questi hanno tentato di spiegare la difficoltà e il rischio di navigare nel golfo con pessime condizioni marine che andavano sempre più peggiorando. Ma poco dopo il Presidente della squadra di calcio ha provveduto a trovare una sistemazione notturna per i calciatori. Così ha fatto anche il Presidente della Cooperativa dei Motoscafisti della Grotta Azzurra, che ha trovato per i turisti un alloggio presso un hotel dell’isola.

Bomba d’acqua a Napoli

Non solo sull’isola campana, ma anche nel capoluogo si sono registrati diversi disagi.

A causa dei forti temporali e delle violente piogge la città si è svegliata sabato 16 novembre 2019 completamene allagata. Coinvolto soprattutto il rione Sanità, dove un vero e proprio fiume ha attraversato le strade, impedendo alle persone di transitarvi sia a piedi che con i mezzi. Un fenomeno causato probabilmente dalle caditoie non liberate dal fogliame e da altri detriti.

A denunciare l’episodio è stato un consigliere del Municipio III della città che ha chiesto un piano strategico nazionale per l’emergenza climatica, denunciando l’abbandono dei comuni del Sud da parte dello Stato.

Le previsioni per i prossimi giorni

Le previsioni meteo prevedono un peggioramento delle condizioni per tutto il weekend. La Protezione civile ha emesso un avviso di allerta idrogeologica e idraulica di colore giallo fino alle 20:00 di domenica 17 novembre.

Sono previsti forti venti da sud-est, soprattutto sulle isole e sulla fascia costiera. Il mare sarà agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte e si registrano precipitazioni sparse e temporali anche intensi.

Tra i rischi connessi al dissesto idrogeologico vi sono possibili allagamenti di locali interrati e/o al pian terreno, e fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche