×

Estate 2020, secondo gli esperti previsto caldo record

Condividi su Facebook

Secondo gli esperti l'estate 2020 sarà dominata da un caldo record e da possibili eventi atmosferici insoliti quali trombe d'aria e grandinate.

Estate 2020 caldo record

Dopo un inverno mite, con scarse piogge e con temperature piuttosto elevate per la stagione, gli esperti iniziano a temere la possibilità di un estate dominata da un caldo record nel 2020. La situazione meteo-climatica dei prossimi mesi potrebbe infatti essere piuttosto tragica dominata da temperature molto elevate. gli ultimi aggiornamenti stagionali stanno confermando sempre più il fatto che la prossima estate 2020 sarà dominata dagli anticicloni nord-africani, e la prossima stagione potrebbe rimanere agli annali come la più calda dell’ultimo secolo, caratterizzata da caldo e afa che si protrarranno per molto tempo.

Estate 2020: caldo record

L’estate del 2020 potrebbe, già da ora, avere molte somiglianze con la stessa stagione del 2003, che passo alla storia per essere una delle più calde di sempre.

Le tendenze di questi mesi infatti evidenziano alcune anomalie termiche con un’aumento di +1,5° C rispetto per il bimestre giugno-luglio, agosto invece potrebbe essere leggermente più fresco. A far temere gli esperti sono anche le possibilità di fenomeni estremi come Trombe d’aria, violente grandinate e vere e proprie bombe d’acqua, sempre più frequenti negli ulti anni anche alle nostre latitudini. Tutti gli indizi sembrano dunque far supporre che la prossima estate 2020 assisteremo ad un caldo record con scenari abbastanza estremi, gli esperti stanno cercando di capire il possibile impatto del strat-warming, che potrebbe stravolgere ulteriormente il clima su scala europea. Per quanto non si possa avere la certezza matematica, il Centro Europeo, con sede a Reading, sembra convinto che l’estate 2020 potrà essere associata ad afa e temperature molto alte.

Nato in Provincia di Lucca nel 1993, si è laureato in “Psicologia della Comunicazione e del Marketing” presso L’università di Roma “La Sapienza”. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per Cina in Italia e per diversi Blog Aziendali.


Contatti:

11
Scrivi un commento

1000
5 Discussioni
6 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
11 Commentatori
più recenti più vecchi
carlo giove

Non c’è molto da commentare.Il mondo è cambiato ma non per colpa dell’uomo ma per cambiamenti atmosferici che l’umano non potrà mai sapere la ragione.

Antonio

Che ignoranza

Satana

Lo ammetto! È colpa mia!

Vincenzo

Non per colpa dell’uomo? Dico ma ci sei o ci fai?

Dozzi Antonio

Esattamente così.

Francesco

Come non potra mai sapere semplice manipolazione del clima ma dove vivi

Alfredo

Hai ragione non è colpa dell’uomo..continua pure a dare fuoco alle foreste e a buttare rifiuti in mare.

Loredana

Non vominciamo a esagerare che gli esseri umani si impresionano

Peppe

Che rottura…odio il caldo,l’afa e tutto quello che ne comporta, me ne devo andare solo sopra una montagna in estate😂!!!!!!

Luigi

Basta vedere come sono state le temperature a gennaio… Il problema principale non è il caldo che farà (a quello o uno si adatta o altrimenti soccombe).. Sarà la mancanza di pioggia

salvatore agnello

non sapremo mai le cause di questi cambiamenti,e non credo che l’uomo abbia influito piu’ di tanto,la natura e’ questa che ci piaccia o no, accettiamola e impariamo a convivere con essa,non abbiamo un altro pianeta,questa e’ la nostra terra curiamola e ognuno di noi facciamo il nostro dovere. grazie,ciao.


Contatti:
Martino Grassi

Nato in Provincia di Lucca nel 1993, si è laureato in “Psicologia della Comunicazione e del Marketing” presso L’università di Roma “La Sapienza”. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per Cina in Italia e per diversi Blog Aziendali.

Leggi anche