×

Schiacciato dalla propria auto: Roberto Taroli morto a soli 21 anni

Roberto Taroli, 21 anni, è morto davanti gli occhi della fidanzata 17enne: schiacciato dalla sua stessa auto.

roberto-taroli
Roberto Taroli muore a 21 anni schiacciato dalla sua auto

Dramma a Brescia dove Roberto Taroli, 21 anni, è morto schiacciato dalla sua stessa automobile. Il tutto è successo davanti agli occhi della fidanzatina 17enne. La coppia è rimasta impantanata nel fango a Binzago di Agnosine intorno alle ore 17 di lunedì 8 giugno.

Il giovane ha provato a tirare fuori il suo veicolo dal pantano, ma senza successo. Anzi, quello che doveva essere un normale giorno in compagnia della propria fidanzata si è trasformato in autentica tragedia. La sua Golf non si muove, non accelera né va in retromarcia. L’idea è quella di spingerla a mano, mentre la 17enne passa al lato del guidatore.

Roberto Taroli ucciso dalla sua auto

“Senti facciamo che io scendo e spingo, e tu ti metti al volante e vai un poco avanti” avrebbe detto Roberto Taroli alla sua fidanzata. Lei esegue, ma per cause in corso di accertamento la vettura perde aderenza, scivola indietro e lo travolge. Roberto Taroli precipita in un dirupo a pochi passi, per 15 metri, spinto dal peso della sua stessa autovettura. La giovane, illesa, è stata trasferita in ospedale sotto choc.

Sul posto i carabinieri hanno avviato le indagini per ricostruire quanto successo.

Roberto Taroli, 21 anni, era figlio unico e originario di Primavalle, provincia di Brescia. Era ben voluto da tutti e la comunità bresciana adesso è in lutto e sgomenta per l’immane tragedia. Sul posto, tra i primi ad accorrere dopo l’incidente, il padre della fidanzatina: “Non si può morire così, a un’età del genere. Non è giusto”.

Ennesima tragedia sulle strade italiane. Nelle stesse ore, a Roma, un ragazzino di soli 14 anni è stato travolto e ucciso da un’auto mentre stava attraversando sulle strisce pedonali. Il conducente, un 22enne risultato positivo al tossicologico, è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale.

Contents.media
Ultima ora