×

Migranti macellano pecora nel centro d’accoglienza, denunciati

Due migranti nigeriani sono stati denunciati dalla Polizia Municipale di Sassari per aver macellato una pecora nel cortile del centro d'accoglienza.

migranti-macellano-pecora

Rischiano l’arresto da sei mesi a un anno, più un’ammenda fino a 150mila euro, i due migranti nigeriani sorpresi dalla Polizia Municipale di Sassari a macellare una pecora nel cortile del centro d’accoglienza temporaneo della città sarda.

I due uomini, di 25 e 32 anni, sono stati fermati dagli agenti proprio mentre si stavano accingendo a sezionare la carcassa dell’animale dopo averne asportato la testa e le zampe. Tra gli utensili adoperati dai due i militari hanno sequestrato una mannaia e alcuni coltelli.

Migranti macellano pecora a Sassari, denunciati

Giunti presso il centro di accoglienza a seguito di una segnalazione, gli agenti della Municipale di Sassari sono intervenuti proprio mentre i due nigeriani stavano procedendo con il sezionamento del cadavere dell’animale, che è stato successivamente sequestrato e trasferito all’Istituto Zooprofilattico della Sardegna.

Una volta analizzato l’eventuale microchip sottocutaneo della pecora si potrà quindi stabilire se quest’ultima è stata rubata a un allevatore della zona.

I due nigeriani sono stati invece denunciati per macellazione illegale e attualmente rischiano dai sei mesi a un anno di carcere più una multa che può ammontare fino a 150mila euro. Assieme alla carcassa della pecora, che verrà smaltita una volta eseguite tutte le analisi del caso, sono stati sequestrati anche la mannaia e coltelli usati dai migranti per sezionarla.

Rimane tuttavia ancora non del tutto chiaro il motivo per cui i due uomini stessero macellando l’ovino.

Contents.media
Ultima ora