×

Tre anziani salvati da un incendio: vivevano tra immondizia ed escrementi

E' successo in un appartamento dei Colli Aminei, a Napoli: i pompieri salvano i tre anziani, ma scoprono le condizioni in cui sopravvivevano.

Tre anziani salvati da un incedio

Napoli, Colli Aminei. Scoppia un incendio in un appartamento, all’interno del quale abitano tre anziani. I pompieri corrono sul posto, riuscendo a salvarli. Ma scoprono in questo modo le reali condizioni in cui i tre vivevano da molto tempo.

I tre anziani erano due uomini di 58 e 60 anni con una donna di 65 e vivono in uno stato di totale abbandono: c’era, infatti, sporcizia ovunque, feci sul pavimento, mozziconi di sigaretta spenti sui mobili o direttamente sui materassi. Come se non bastesse i tre vivevano nella casa senza gas né corrente. Come sono sopravvisuti? A quanto pare mangiando solo frutta. A diral tutta i vecchietti sono proprietari di diversi appartamenti, ma evidentemente non sono autosufficienti e non hanno nessuno che si prenda cura di loro.

Soltanto il personale dell’Asl ogni mattina si reca da loro per la somministrazione di alcuni farmaci. La situazione, al limite dell’umanità, era stata segnalata più volte dagli abitanti del condominio.

Napoli, anziani salvati da incendio, vivevano tra topi e sporcizia

L’accaduto si è svolto venerdì sera, verso le 23: precisamente a Viale deli Olandrini ai Colli Aminei, nella Terza Municipalità di Napoli. L’incendio è avvenuto in un appartamento al primo piano.

Sono stati i vicini a rendersi conto del fumo ed a chiamare i soccorsi: sono, dunque, giunti sia gli agenti della Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco del distaccamento 3B Vomero, sia il supporto della 8B di Scampia. Poco dopo sono stati raggiunti pure dal personale sanitario dell’ambulanza del 118. Le origini dell’incendio sono ancora oscure.
I pompieri, appena sono arrivati nei pressi dell’appartamento, sono stati avvisati dai vicini che all’interno dell’appartamento in fiamme c’erano delle persone. Di conseguenza hanno subito provato a bussare, ma nessuno ha aperto. Nel momento in cui sono riusciuti ad entrare nella casa in fiamme, hanno soccorso immediatamente i primi due anziani che erano nel corridoio, portandoli in salvo sul pianerottolo. Inseguito sono riusciti a spegnere l’incendio che era divampato in cucina. Per quanto concerne il terzo anziano, invece, si trovava in un’altra stanza, la quale era difficile da individuare anche a causa del fumo. Nonostante la sporcizia che c’era nell’appartamento ed i mozziconi di sigaretta, i vigili sono comunque riusciti ad arrivare anche dal terzo vecchietto, salvandogli la vita.
Solo quando l’incendio è stato spento, si è riuscito ad appurare chiaramente che i tre anziani vivevano nell’appartamento senza luce né gas, nutrendosi solo di frutta, come all’inzio abbiamo detto. Si è scoperto che si cibavano di ciò poichè  sono state trovate soltanto delle cassette di mele e arance. I tre anziani sono stati poi affidati alle cure del 118 e ricoverati per i primi soccorsi all’Ospedale Cardarelli. Ed hanno deciso finalmente di avere dato mandato ad un legale per curare i loro interessi economici.

Nata ad Avellino il 7 Luglio del 1994, vive a Napoli dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche. Ama la scrittura e la lettura. Da 4 anni lavora nel mondo del Marketing. Scrive attualmente per Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Veronica Ortolano

Nata ad Avellino il 7 Luglio del 1994, vive a Napoli dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche. Ama la scrittura e la lettura. Da 4 anni lavora nel mondo del Marketing. Scrive attualmente per Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora