×

Papa Francesco ” rischiamo un nuovo diluvio se non cambiamo strada”

Nell'intervista con Don Marco Pozza, tra le tante questioni, sull'emergenza climatica Papa Francesco avverte: rischiamo un nuovo diluvio

Papa Francesco

Papa Francesco  e i cambiamenti climatici: “Un diluvio grande, forse a causa di un innalzamento della temperatura e dello scioglimento dei ghiacciai: quello che succederà adesso se proseguiamo sulla stessa strada”. 

Papa Francesco, umanità rischia nuovo diluvio

Si preannuncia ricco di spunti di riflessione il nuovo libro-intervista di don Marco Pozza (cappellano del carcere di Padova) con Papa Francesco in uscita il 2 marzo e intitolato “Dei Vizi e delle Virtù” (Rizzoli).

I contenuti del libro dialogano con la rappresentazione delle sette virtù e dei vizi opposti che Giotto ha dipinto nella Cappella degli Scrovegni: giustizia/ingiustizia, fortezza/incostanza, temperanza/ira, prudenza/stoltezza, fede/infedeltà, speranza/ disperazione, carità/gelosia.

La nostra vulnerabilità

Afferma Francesco: “Ci sono persone virtuose, ci sono persone viziose, ma la maggioranza è un misto di virtù e vizi. Alcuni sono bravi in una virtù ma hanno qualche debolezza.

Perché siamo tutti vulnerabili. E questa vulnerabilità esistenziale dobbiamo prenderla sul serio. È importante saperlo, come guida del nostro cammino, della nostra vita”.

L’emergenza climatica

Tra i tanti temi trattati – alcuni stralci sono stati infatti anticipati dal Corriere della Sera – uno ha destato particolare attenzione. Si tratta dell‘emergenza climatica,  uno degli aspetti più evidenti dell’egoismo dell’uomo, nonostante il richiamo a una drastica riduzione dell’inquinamento proveniente da più parti, a cominciare dal mondo scientifico.

Al quale si unisce anche quello religioso di Papa Francesco che -riguardo le conseguenze che tutto questo potrebbe comportare alle generazioni future – fa un parallelismo con il diluvio universale.

Il Papa spiega che quello biblico, secondo esegeti e biblisti, “è un racconto mitico. Ma il mito è una forma di conoscenza”. Mentre per gli archeologi “il diluvio è un racconto storico perché hanno trovato tracce di un’inondazione nei loro scavi. Un diluvio grande, forse a causa di un innalzamento della temperatura e dello scioglimento dei ghiacciai: quello che succederà adesso se proseguiamo sulla stessa strada. Dio ha scatenato la sua ira, ma ha visto un giusto, l’ha preso e l’ha salvato. La storia di Noè dimostra che l’ira di Dio è anche salvatrice”.

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora