×

Reddito di cittadinanza a rischio causa Coronavirus?

Il reddito di cittadinanza potrebbe essere cancellato a causa della crisi dovuta al coronavirus. Tutte le ultime notizie sul sussidio statale.

reddito-di-cittadinanza-ultime-notizie
Reddito di cittadinanza, cancellato causa coronavirus?

Il reddito di cittadinanza è entrato nell’economia italiana ormai da quasi un anno e mezzo. Eppure, le ultime notizie non sono rassicuranti: a causa della crisi economica dovuta al coronavirus, questa misura potrebbe essere eliminata. Un bel guaio se si pensa che, nel complesso, le famiglie che ogni mese ricevono il reddito di cittadinanza sono 933mila per un totale di 2 milioni e 419mila persone, mentre 126mila con 143mila soggetti coinvolti sono coloro che beneficiano della pensione di cittadinanza.

L’importo medio mensile percepito è di 496 euro. La preoccupazione principale – come si può notare anche sulle piattaforme social italiane – è che a causa del coronavirus l’Italia ripiomberà in una grave crisi come quella del 2008. Gli ultimi numeri di Confcommercio, del resto, non lasciano spazio a interpretazioni. Ma il reddito di cittadinanza sarà davvero la misura che ne farà le spese? Le ultime notizie, in tal senso, non sono rassicuranti.

Reddito di cittadinanza a rischio?

Il reddito di cittadinanza è sicuramente a rischio per quei soggetti che ne usufruiscono già da quasi 18 mesi. Ma non è colpa del coronavirus in questa circostanza.

La legge con cui si è istituito il reddito di cittadinanza (decreto 6/2019 poi convertito dalla legge 26/2019) evidenzia come non è possibile percepire questo sostegno per più di 18 mesi consecutivi. Dunque, a settembre 2020 – essendo entrato in vigore a marzo 2019 – il sussidio non sarà subito concesso a chi ne ha già usufruito. Chi vorrà usufruire di questo strumento dovrà ripresentare domanda ma solo un mese dopo la scadenza.

E, cosa ben più importante, dovrà ovviamente possedere tutti i requisiti per ottenere il reddito di cittadinanza. Questo, allo stato attuale delle cose, è il quadro futuro.

Inoltre, si tratta di un provvedimento strutturale. Cosa vuol dire? Non necessita che l’Amministrazione rinnovi, ogni tot. anni, il provvedimento. Questa misura a oggi è a tutti gli effetti un sussidio statale. Ma dunque, il reddito di cittadinanza verrà cancellato a causa del coronavirus? Al momento si parla solo di ipotesi ed è difficile che il Governo Conte decida di tagliare dei sussidi da destinare alle fasce di popolazione meno abbienti.

Crisi da coronavirus

Sì, perché il reddito di cittadinanza attualmente è un salvagente per molte persone che non hanno lavoro. E oggi, con una crisi ancora più accentuata dovuta al coronavirus, è difficile poter immaginare l’eliminazione di un sussidio tanto importante come questo. Qualora dovesse accadere il contrario vorrebbe dire che la situazione è ben più grave del previsto. E i primi numeri non fanno sperare in bene: si stima il crollo del Pil di ben nove punti percentuali.

Contents.media
Ultima ora