×

Emiliano Cabrera morto suicida: è il terzo caso tra i calciatori dell’Uruguay in pochi mesi

Emiliano Cabrera si è suicidato a soli 28 anni. Si tratta del terzo caso di suicidio in pochi mesi tra i calciatori dell'Uruguay.

Emiliano Cabrera

Emiliano Cabrera si è suicidato a soli 28 anni. Si tratta del terzo caso di suicidio in pochi mesi tra i calciatori dell’Uruguay. La notizia ha sconvolto il mondo del calcio, colpito dalla terza tragedia in poco tempo. 

Emiliano Cabrera morto suicida a 28 anni

Emiliano Cabrera, calciatore uruguaiano di 28 anni, si è suicidato. La notizia ha letteralmente sconnvolto il mondo del calcio, non solo l’Uruguay, anche perché Cabrera è il terzo giocatore che si è suicidato nel 2021, dopo Santiago Morro Garcia e Williams Martinez, morto soli 8 giorni fa. La drammatica notizia arriva dall’Uruguay, paese letteralmente sotto shock per questa serie di suicidi davvero inspiegabili. Emiliano Cabrera era un calciatore del Boston River.

Si tratta del terzo giocatore che decide di togliersi la vita quest’anno. Santiago Morro Garcia è morto lo scorso febbraio a 30 anni in Argentina, per via della depressione. Qualche giorno fa si è suicidato Williams Martinez. 

Emiliano Cabrera morto suicida: il terzo suicidio nel mondo del calcio

Dopo una sola settimana dalla morte di Williams Martinez, difensore di 38 anni, e dopo cinque mesi dal suicidio di Santiago Morro Garcia, l’Uruguay piange la scomparsa di Emiliano Cabrera.

Il calciatore si è tolto la vita nella notte tra giovedì e venerdì, ma i motivi del suo gesto sono del tutto sconosciuti. Emiliano Cabrera ha giocato nelle serie minori dell’Uruguay, ma anche della Spagna. Ovacion, quotidiano locale, ha riportato che il giocatore aveva “una complessa e problematica situazione familiare, che avrebbe spinto il ragazzo in un profondo stato depressivo“. 

Emiliano Cabrera morto suicida: l’intervento del sindacato calciatori

Williams Martinez è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione tra sabato 17 e domenica 18 luglio.

Ora anche Emiliano Cabrera si è suicidato, a così poco tempo di distanza. Il Consiglio DIrettivo della Federcalcio uruguaiana aveva deciso di rinviare a data da destinarsi le partite in programma per l’11esima giornata del Torneo di Apertura. Il dinsacato dei calciatori uruguaiani, la Mutual Uruguayana, ha lanciato l’allarme sulla necessità di fornire un supporto psicologico adeguato ai calciatori e ha invitato la federazione a compirere un “intervento decisivo e rapido“. Nella speranza che la risposta sia positiva, per il momento il mondo del calcio non può fare altro che piangere questa terza scomparsa del 2021. 

Contents.media
Ultima ora