×

Bridgeport, ragazzo ucciso a colpi di arma da fuoco

Un ragazzo di 12 anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco davanti alla sua casa di Bridgeport. Secondo la Polizia non era lui l'obiettivo.

clinton howell

Un 12enne è stato ucciso a Bridgeport mentre stava rientrando a casa. Il giovane è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco. Secondo le prima informazioni è stato raggiunto da due proiettili. Il giovane è stato ricoverato in ospedale, ma a nulla sono valsi gli sforzi dei medici.

Clinton Howell è stato dichiarato morto poco dopo il suo arrivo nella struttura. La tragedia è avvenuta nella serata di martedì 18 dicembre.

Il padre sconvolto

Carlton Howell, il padre di Clinton, era sconvolto. “Perché devono prendere mio figlio, perché, perché mio figlio? Non ha mai dato problemi a nessuno” sono state le uniche parole che l’uomo è riuscito a pronunciare. Il ragazzino frequentava la scuola elementare della Bridge Academy di Bridgeport.

“Clinton era un amico per tutti, salutava tutti con un sorriso e un abbraccio” ha detto Denise Moller, una delle insegnanti della scuola. Nel frattempo continuano le indagini. La Polizia avrebbe già individuato un possibile colpevole. Gli inquirenti non credono che l’obiettivo degli assassini fosse Clinton. Secondo loro l’obiettivo poteva essere qualcuno che stava camminando nelle vicinanze al momento della sparatoria. “Aveva solo 12 anni. Non aveva nemmeno iniziato la sua vita.

Tutti lo amavano” ha detto un amico di famiglia.

Tante le segnalazioni

La Polizia di Bridgeport ha riferito di aver ricevuto diverse segnalazioni sia al 911 che al ShotSpotter della città. Tanti i cittadini che hanno udito colpi di pistola attorno alle ore 21 di martedì sera nella zona di Willow Street. All’arrivo, gli agenti hanno trovato Clinton di fronte alla sua casa, a terra, dopo essere stato colpito da un proiettile al petto.

Contents.media
Ultima ora