×

Genitori uccidono figlio di 2 mesi: “Non riuscivamo ad avere rapporti”

"Piangeva troppo, non riuscivamo a fare sesso", sarebbe questa la motivazione che ha spinto una coppia di genitori inglesi a uccidere il loro bimbo

Inghilterra
Inghilterra

Il più becero egoismo e la triste e sconfortante disumanità che aleggia ai gironi nostri hanno spinto una coppia di genitori a uccidere il loro bambino. Il piccolo aveva solo 2 mesi. Per lo psichiatra Milton Erickson i genitori diventano “generativi” quando acquisiscono la competenza di sapersi prendere cura di ciò che hanno generato.

Una cura che comprende la propensione, soprattutto nelle madri, a trattare il figlio come individuo dotato di mente e non solo come portatore di bisogni da soddisfare. Talvolta però, l’autocontrollo vacilla, lo sguardo diviene incapace di vedere sé stessi e gli altri. Il soggetto diviene così cieco rispetto all’impatto che le sue azioni possono avere. E a rimetterci sono proprio i più piccoli.

Tuttavia, il caso che viene dall’Inghilterra non è frutto di una debolezza psichica o di una difficile crisi interiore.

I due genitori che hanno ucciso il neonato lo hanno fatto per mero egoismo. Un gesto dettato da un’assurda follia, da una brutalità incondizionata. Un gesto freddo e meschino, tanto quanto crudele e disumano.

Inghilterra, ucciso bimbo di 2 mesi

Lo hanno picchiato selvaggiamente, poi hanno deciso di farla finita, uccidendolo. La vicenda ha scioccato il Regno Unito. Non riuscivano ad avere rapporti sessuali perché il loro bimbo piangeva e li disturbava in continuazione.

Sarebbe questo il motivo che ha spinto i due genitori inglesi a ucciderlo. Protagonisti della vicenda due cittadini britannici Luke Morgan ed Emma Cole, riporta castedduonline.it.

L’omicidio di Tyler Morgan, 2 mesi, è avvenuto nel 2014 a Burtnwood, in Gran Bretagna. Tuttavia, la terribile e sconvolgente ammissione da parte dei genitori in Tribunale è di quest’ultimi giorni. Secondo le testimonianze raccolte dai vicini, il piccolo è stato picchiato, morsicato e, infine, soffocato con un cuscino.

Contents.media
Ultima ora