×

Addio a Doris Day, è morta la “fidanzata d’America”

Condividi su Facebook

Dopo gli esordi come cantante, ha raggiunto il successo nel mondo del cinema, recitando anche per il grande Alfred Hitchcock.

Morta Doris Day
Morta Doris Day

È morta Doris Day, l’attrice e cantante tanto popolare e amata da essere proclamata la “fidanzata d’America“. Si è spenta all’età di 97 anni, si apprende da Il Post, dopo una lunga carriera prima nel mondo della musica e poi in quello del cinema.

Doris Mary Anne Kappelhoff – questo il suo nome all’anagrafe – è nata nel 1922 a Cincinnati, nello Stato dell’Ohio, ha raggiunto la notorietà negli anni Quaranta come cantante, ma è stato solo nel dopoguerra che si è avvicinata al grande schermo.

Doris Day, la “fidanzata d’America”

Aveva il cinema nel sangue e nel nome: i suoi genitori, immigrati tedeschi in America, hanno scelto di chiamarla Doris in omaggio alla grande Doris Kenyon, star dei film muti.

Ma il suo primo amore, in ambito artistico, fu il ballo. Fin da adolescente si appassionò al tip tap, che dovette abbandonare precocemente a causa di un infortunio. Fu in quel momento che si avvicinò al canto, incidendo canzoni come Sentimental Journey e collaborando con band come “Les Brown Band”.

La carriera cinematografica

Nel 1947 iniziò a lavorare anche come attrice e firmò un contratto con la casa di produzione Warner Bros.

Dopo un esordio nella commedia musicale Amore sotto coperta, partecipò a pellicole di successo come Non sparare, baciami!, Amore ritorna e Il letto racconta. Collaborò con grandi registi come Alfred Hitchcock in L’uomo che sapeva troppo. La sua carriera cinematografica proseguì fino alla seconda metà degli anni Sessanta, quando partecipò anche a una produzione per il piccolo schermo: una sit-com in cinque stagioni intitolata The Doris Day Show.

Si dice che negli stessi anni rinunciò a interpretare la signora Robinson nel celebre Il Laureato. Nella sua lunga carriera ha collezionato un totale di 39 film, più di 75 ore di programmi televisivi e oltre 650 canzoni, riporta Repubblica.

Doris Day ha trascorso gli ultimi anni della sua vita lontano dai riflettori e dedicandosi alle cause che le stavano più a cuore, come la difesa degli animali, grazie alla sua fondazione Doris Day Animal League.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.