×

Pedofilia: due sacerdoti condannati per abusi su minori non udenti

I due sacerdoti, uno italiano e l'altro argentino, avrebbero abusato di minori non udenti: il tribunale li ha condannati a 40 anni di carcere.

pedofilia sacerdoti
pedofilia sacerdoti

Il Tribunale di Mendozza ha condannato a oltre 40 anni di carcere i due sacerdoti accusati di pedofilia ai danni di bambini non udenti. Da quanto si apprende, ai piccoli non veniva insegnato il linguaggio dei segni in modo che non potessero riferire ai genitori quanto subivano.

I due protagonisti delle violenze sono l’argentino Horacio Corbacho e l’italiano Nicola Corradi. Con loro, però, è stato condannato anche Armando Gómez, il giardiniere dell’Istituto. Le violenze, inoltre, avvenivano in un centro per sordi con sede principale a Verona, ma con dislocazioni in vari paesi.

Pedofilia, due sacerdoti condannati

Nicola Corradi e Horacio Corbacho sono i due sacerdoti condannati per pedofilia. Da quanto si apprende avrebbero abusato sessualmente di bambini non udenti all’interno dell’istituto Provolo.

Questo centro per sordi ha le sua sede principale in Italia, a Verona, ma è dislocato in tutto il mondo. Le suddette violenze, infatti, sono avvenute in Argentina tra il 2004 e il 2016. Nel 2016 i tre sono stati arrestati a seguito di una perquisizione dell’Istituto. Una bimba non udente, attraverso un interprete, avrebbe denunciato le violenze.

Il Tribunale di Mendozza ha condannato i due preti a oltre 40 anni di carcere.

Con loro, da quanto si apprende, sarebbe stato condannato anche il giardiniere della struttura: si chiama Armando Gómez e dovrà scontare 18 anni di carcere. Il sistema ideato dai tre aggressori prevedeva di insegnare il linguaggio e la parola ai bambini, impedendo loro di riferire quanto subivano ai genitori.

“La Chiesa li ha sempre coperti – ha dichiarato Ariel Lizarraga, il padre di una bimba che era stata molestata -. Oggi questo tabù è stato infranto”.

Contents.media
Ultima ora