×

“Moriremo tutti”: così Bolsonaro risponde agli elettori

Condividi su Facebook

Il commento del presidente del Brasile lascia esterrefatti gli elettori: il Coronavirus continua a far paura nel Paese.

coronavirus-bolsonaro
Coronavirus in Brasile, il messaggio di Bolsonaro

Il Coronavirus in Brasile continua a far registrare numeri da paura, ma nonostante ciò la linea di Bolsonaro non cambia. Il presidente sudamericano non ha intenzione di adottare misure più rigide per contrastare la diffusione del Covid-19. Ormai da oltre quaranta giorni il Brasile è diventato a tutti gli effetti il nuovo centro dell’epidemia sanitaria mondiale facendo registrare, quotidianamente, numeri a doppi zeri.

Jair Bolsonaro, presidente del Brasile, continua imperterrito a ignorare le misure da adottare per poter contrastare al meglio il Coronavirus. Anzi, ai suoi sostenitori – davanti al palazzo presidenziale sito nella capitale Brasilia – ha riferito che c’è ben poco da fare.

Coronavirus, Bolsonaro: “Moriremo tutti”

“Mi dispiace per le vittime di Coronavirus, ma moriremo tutti”. Lo ha detto il presidente brasiliano Jair Bolsonaro nella giornata di martedì 2 giugno. Il presidente brasiliano, stando a quanto riportano le cronache locali, avrebbe risposto così a una sua sostenitrice che gli chiedeva semplicemente una parola di conforto.

“Abbi fede che cambieremo il Brasile”, ha sottolineato Bolsonaro. “E alle persone in lutto, che sono tante, cosa dice?”, ha insistito la sostenitrice, che ha citato anche passi della Bibbia.

“Mi dispiace per tutti i morti, ma è la fine di tutti noi”, ha replicato Bolsonaro.



Intanto, il Brasile ha registrato nella giornata di martedì 2 giugno un altro record, questa volta per quanto concerne il numero di vittime da Coronavirus: nelle ultime ventiquattro ore sono state ben 1262.

Il bilancio totale delle vittime da Covid-19 in terra sudamericana, per quanto concerne i numeri ufficiali, è pari a 31.199.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

lockdown catalogna
Esteri

Coronavirus, torna il lockdown in Catalogna

4 Luglio 2020
La Generalitat catalana ha deciso di attuare una seconda fase di lockdown per 38 comuni della Catalogna. Riapre la Sagrada Familia, ma non per tutti.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.