×

Bimba di 2 anni violentata in ospedale: era in isolamento per il Covid

Condividi su Facebook

La drammatica vicenda si è consumata in un ospedale di Pretoria, Sudafrica, lo scorso 15 giugno: una bimba di 2 anni è stata violentata.

bimba violentata in ospedale
Bimba violentata in ospedale: era in isolamento per il Covid

Un vero e proprio orrore, una storia disgustosa che arriva direttamente da Pretoria, in Sudafrica. Protagonista una sfortunata bimba di 2 anni che sarebbe stata violentata sessualmente mentre si trovava ricoverata al nosocomio ‘Dr. George Mukhari’ dove era ricoverata, in isolamento, a causa dei sintomi da Coronavirus.

La polizia locale ha avviato una serie di indagini per accertare quanto accaduto alla bimba di 2 anni lo scorso 15 giugno, provando a raccogliere testimonianze preziose sia da parte del personale sanitario che dai familiari della bambina.

Bimba di 2 anni violentata in ospedale

A rompere il silenzio su quanto, presumibilmente, sarebbe accaduto alla piccola è una zia che ha raccontato ai media locali: “La bimba era stata ricoverata dopo aver mostrato i sintomi da Coronavirus.

Quando è risultata negativa le è stato concesso di tornare a casa. Ma era molto strana e diversa dal solito”. I familiari della bimba, infatti, raccontano di aver notato qualcosa di diverso nelle parti intime della piccolina.



“Quando le ho cambiato il pannolino – racconta la madre della vittima degli abusi sessuali – ho scoperto i segni di violenza”.

E a confermare la violenza subita dalla piccola di 2 anni è stato un esame effettuato proprio all’ospedale di Pretoria Il nosocomio ha avviato un’indagine interna per cercare di capire cosa sia successo. E anche il portavoce della polizia locale, Mathapelo Peters, ha confermato che è stata avviata un’indagine istruttoria su un caso stupro: la bimba di 2 anni, dunque, è stata violentata in ospedale.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Clara
8 Luglio 2020 11:43

Lo sconcerto per una società che non ha rispetto di nulla, nemmeno di chi più di tutti dovrebbe essere protetto “i bambini”


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.