×

Covid, Regina Elisabetta pronta a fare il vaccino per “dare l’esempio”

La Regina Elisabetta e il Principe Filippo faranno il vaccino anti-Covid nelle prossime settimane per combattere la disinformazione ed essere d’esempio.

Vaccino

Le autorità sanitarie britanniche hanno scelto di ricorrere al vaccino Pfizer-BioNTech: le prime dosi verranno consegnate presso gli ospedali inglesi a partire dal lunedì 7 dicembre e saranno destinate al personale medico e sanitario. Da lunedì 14 dicembre, poi, il prodotto verrà somministrato gradualmente al resto dei cittadini, seguendo un rigido ordine di priorità.

Il Regno Unito, quindi, si sta organizzando per dare il via al più vasto e impegnativo piano di vaccinazione della storia britannica: l’appoggio nei confronti dell’iniziativa è stato ribadito anche dalla Corona che ha deciso di proporti come ‘esempio’ a sostegno della campagna.

Regina Elisabetta: un ‘esempio’ a sostegno del vaccino

La Regina Elisabetta, 94, e il Principe consorte Filippo, 99, rientrano a pieno titolo nella categoria a rischio in caso di contagio da coronavirus.

Secondo alcune informazioni rilasciate dal Mail on Sunday, la coppia reale, rispettando rigorosamente il proprio turno, si sottoporrà al vaccino anti-Covid nelle prossime settimane. Il giornale ha, inoltre, dichiarato che «gli esperti di salute pubblica sostengono che la decisione della sovrana e del principe consorte – presa su consiglio dei rispettivi medici – darà un grande contributo nella lotta alla disinformazione, diffusa – soprattutto online – dai teorici del cospirazionismo». A questo proposito, il Mail on Sunday sottolinea la preoccupazione delle autorità rispetto al timore «che, proprio a causa di questa disinformazione, un’ampia percentuale di popolazione rifiuterà l’iniezione».

Il supporto della Corona inglese alla campagna di vaccinazione

Tradizionalmente, come dimostrato nel corso degli anni, le valutazioni relative a questioni di salute della famiglia reale non vengono rese note al di fuori delle mura del palazzo. Tuttavia, in questa circostanza, i Windsor hanno deciso di venir meno alla consueta rigidità per «cercare di essere d’esempio» e stimolare la popolazione a vaccinarsi.

Anche il Principe Carlo e il Duca di Cambridge William potrebbero, in un secondo momento, essere coinvolti per ribadire il sostegno alla campagna di pubblicizzazione e sensibilizzazione del vaccino anti-Covid. Entrambi, infatti, non si sottoporranno al vaccino nell’immediato futuro, non rientrando nelle categorie definite ‘a rischio’. Inoltre, i reali fanno parte di coloro che sono riuscititi a sconfiggere il virus con successo dopo averlo contratto, negli scorsi mesi.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora