×

Fender o Gibson, il dubbio amletico del chitarrista

DSC029232

Partiamo dall’assunto che elimina possibili equivoci: sia Fender, sia Gibson producono chitarre fantastiche. Detto ciò, il gusto personale può far propendere ogni musicista per una marca piuttosto che per l’altra. Vediamo le differenze lampanti fra le due case produttici.

Analizziamo solo le principali peculiarità che le differenziano. Iniziamo dai pick-up (dispositivo elettrico in grado di trasformare le vibrazioni delle corde di uno strumento musicale in impulsi di tipo elettrico): le Fender montano tradizionalmente dei modelli single coil, pick-up con una sola bobina. Le Gibson, invece, optano per gli humbucker: pick-up con 2 avvogimenti attorno ai magneti. Questa differenza tecnica si esprime nel tibro del suono degli strumenti: le Fender sono più sensibili agli effetti analogici e digitali, hanno un suono più dolce e snello.

Le Gibson sono più potenti, hanno un sustain corposo e garantiscono pulizia del suono anche con distorsioni estreme. Naturalmente, le moderne tecnologie associate all’effettistica per chitarre permettono di rovesciare queste prerogative tecniche. Ormai tutto è possibile.

DSC029232 300x225

La Fender è celebre per i suoi modelli Telecaster e Stratocaster.

Mentre la Telecaster (prima chitarra elettrica prodotta in assoluto, chiamata in gergo “il pezzo di legno” per la sua forma spartana e senza fronzoli) ha un suono più squillante, la Stratocaster è divenuta uno dei simboli del rock grazie alla sua indubbia versatilità. La Strato monta, inoltre, il ponte mobile (azionabile tramite la celebre barra del tremolo che rilascia il suono vibrato). Questa particolarità la rende perfetta per lo space rock e per la psichedelia, ma non solo.

La Gibson affianca al classico modello Les Paul, anche la famosa SG (detta “diavoletto” per la sua forma). La Les Paul è la chitarra del rock. Il suono potente, le sue rifiniture, la qualità dei legni usati, la rendono una chitarra unica. Un piccolo (grande?) inconveniente può essere rappresentato dal peso che può sfiorare anche i 12 chili nei modelli più sofisticati. Personalmente ho acquistato un modello Les Paul Studio: ci sono meno rifiniture, ma il peso è decisamente accettabile. Con 3,3 kg eguaglia il peso della mia amata Telecaster.

Un’altra differenza è rappresentata dalla regolazione dell’action (l’altezza delle corde dalla tastiera): nelle Gibson Les Paul l’action è più alto rispetto alle Fender. Ciò può rendere le chitarre Gibson meno facili da suonare rispetto alle dirette concorrenti, ma l’action alto consente una maggiore ampiezza del suono.

Non mancano alcune variazioni sul tema: c’è chi monta i single coil sulle Gibson (mi domando perchè, significa snaturalizzare la chitarra…), ci sono modelli Fender che montano anche humbucker. Fra questi, il più celebre è rappresentato dalla Fender Stratocaster hss che monta 2 pick-up single coil ed un humbucker.

Vediamo qualche video illustrativo su caratteristiche e suono delle principali chitarre trattate nell’articolo:

FENDER STRATOCASTER (David Gilmour)

http://youtu.be/T3CHT7rQQVc

GIBSON LES PAUL – FENDER STRATOCASTER (The Edge)

http://youtu.be/xMw8NjCs_dg

GIBSON LES PAUL (Jimmy Page)

http://youtu.be/KVfLTasv_Fc

FENDER TELECASTER (David Gilmour)

http://youtu.be/DZd9nSKvnMk


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
anna
14 Novembre 2011 16:22

gibson tutta la vita!

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora