×

Focolaio Covid a Calvizzano, forse boom di contagi per variante Delta: per il sindaco è “inspiegabile”

Boom di contagi a Calvizzano. Il focolaio potrebbe essere associato alla variante Delta. Secondo il sindaco la situazione è "inspiegabile".

Focolaio variante Delta

Boom di contagi a Calvizzano, in provincia di Napoli. Il focolaio potrebbe essere associato alla variante Delta. Secondo il sindaco Pirozzi la situazione è “inspiegabile”. La paura è che si tratti di variante Delta.

Focolaio Covid a Calvizzano: boom di contagi inspiegabile

A Calvizzano è scoppiato un focolaio apparentemente senza spiegazioni. I casi sono improvvisamente aumentati nel comune di dodicimila persone in provincia di Napoli. Il sindaco Giacomo Pirozzi ha chiesto la massima attenzione e prudenza ai cittadini e ha annunciato anche l’avvio di verifiche epidemiologiche per capire le motivazioni del fatto che il virus si sta diffondendo velocemente. “Al 20 giugno avevamo cinque positivi, oggi ne contiamo 52 e non è un fatto normale, è una media di cinque nuovi casi al giorno.

Non riusciamo neppure a capire quali siano le fonti di contagio, non avendo fabbriche o altri centri di aggregazione in città” ha spiegato in un video il primo cittadino.

Focolaio Covid a Calvizzano: potrebbe trattarsi di variante Delta

Il numero così alto di contagi, avvenuto in poco tempo, potrebbe essere dovuto alla variante Delta, che è molto più contagiosa rispetto al ceppo originario. Al momento però si tratta solo di un’ipotesi in attesa che il sequenziamento e la tipizzazione dei tamponi diano i primi risultati.

La cosa più preoccupante è la rapidità con cui i contagi stanno aumentando in tutta la cittadina. Fino al 20 giugno scorso sembravano in fase di calo ed erano arrivati quasi ad azzerarsi, ma la situazione si è rapidamente ribaltata. Questa velocità nell’aumento dei casi fa ipotizzare che possa trattarsi quasi sicuramente della variante Delta, che sta preoccupando tutto il mondo.

Focolaio Covid a Calvizzano: le parole del sindaco

Il dato di incidenza è particolarmente alto ed è preoccupante.

Insieme all’epidemiologia effettueremo delle verifiche per capire il perché abbiamo un numero così alto. Manteniamo alta la guardia ed evitiamo provvedimenti restrittivi” ha spiegato il sindaco Pirozzi. La preoccupazione è che, come è già accaduto in altre città, alcune nella stessa Campania, una crescita così forte di casi potrebbe portare ad un ripristino della zona rossa. La situazione sta destando molta paura e per il sindaco è davvero una “situazione inspiegabile“.

Contents.media
Ultima ora