×

Guerra Russia-Ucraina, il leader ceceno: “Dopo il Donbass prenderemo Kiev”

La Russia non si fermerà ad est ma attaccherà anche la capitale dell'Ucraina Kiev: è l'avvertimento lanciato dal leader ceceno Kadyrov.

Ramazan Kadyrov

Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha lanciato un avvertimento affermando che la Russia non si fermerà al Donbass ma proseguirà l’offensiva fino a conquistare Kiev. Nonostante il ritiro dei russi dal nord dell’Ucraina, secondo quanto affermato il Cremlino non farà un passo indietro e proseguirà nei suoi piani.

Kadyrov: “Prenderemo Kiev”

Queste le sue parole pronunciate in un videomessaggio: “L’attacco non si concentrerà solo su Mariupol ma anche su altri luoghi, città e villaggi: in primo luogo libereremo completamente Luhansk e Donetsk e poi prenderemo Kiev e tutte le altre città“. Più volte definitosi come il soldato id fanteria di Putin, Kadyrov ha poi assicurato che la Russia non ha rinunciato a prendere la capitale ucraina e non arretrerà.

Kadyrov, la minaccia all’inizio della guerra

Già all’inizio dell’invasione il leader ceceno, accusato dalle ONG e dall’Occidente di gravi violazioni dei diritti umani nella repubblica del Caucaso strettamente controllata dai russi, aveva pubblicato un video di se stesso in uniforme militare dicendo di averlo girato da un’aeroporto vicino a Kiev. “Siamo a 20 km da voi nazisti e presto saremo ancora più vicini“, aveva minacciato prima che la Russia fosse costretta, a causa della resistenza ucraina, a concentrare tutte le sue forze solo sul Donbass.

Contents.media
Ultima ora