Inghilterra: scappano due tarantole "mangiatrici di uccelli"
Inghilterra: scappano due tarantole “mangiatrici di uccelli”
Esteri

Inghilterra: scappano due tarantole “mangiatrici di uccelli”

tarantola

Un'auto investe dei contenitori con dei ragni giganti. Scappano nelle campagne del Derbyshire due delle tarantole più grandi al mondo.

E’ caccia in Inghilterra a due ragni giganti originari del Brasile. Si tratta molto probabilmente di una delle tarantole più grandi al mondo, la Brazilian salmon pink bird-eating, nome scientifico Lasiodora parahybana. Un’auto ha investito alcuni contenitori abbandonati in strada contenenti i ragni, che sono scappati nelle campagne del Derbyshire. Panico tra i residenti e gli allevatori di animali.

Ragni giganti dispersi in Inghilterra

Panico nel Derbyshire, contea dell’Inghilterra nella regione delle Midlands Orientali. Stando a quanto riferito dal Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA), un’automobile ha investito alcuni contenitori in plastica abbandonati nel parcheggio di Birchwood Lane a Somercotes. All’interno dei contenitori c’erano alcune tarantole, ragni giganti originari della foresta Amazzonica, tra il Venezuela e il Brasile. Il RSPCA ha riferito che tre baby tarantole sopravvissute all’incidente sono state recuperate, ma il guidatore dell’auto assicura di aver visto almeno due “ragni più grandi”, forse i genitori, che si allontanavano.

Non è chiaro dove i ragni possano essersi rifugiati e di che specie siano.

Quel che appare certo è che in uno dei contenitori rotti c’era un’etichetta con su scritto Brazilian salmon pink bird-eating, nome scientifico Lasiodora parahybana. Questo tipo di tarantola è endemica dello Stato di Paraíba, in Brasile, ma soprattutto è conosciuta per essere uno dei ragni più grandi al mondo. Tale tarantola, infatti, può raggiungere i 20 centimetri di lunghezza ed oltre i 100 grammi di peso. A dispetto delle dimensioni, questo tipo di tarantola è considerata tra le specie “docili”, ed attacca solo quando si sente minacciata e ripetutamente provocata.

Il suo morso è abbastanza doloroso, poiché ha delle zanne che possono raggiungere i due centimetri e mezzo. Il veleno della Lasiodora parahybana non è però particolarmente pericoloso per l’uomo. Questo tipo di tarantola, infatti, si nutre principalmente di grandi insetti e, occasionalmente, anfibi e piccoli rettili. Anche se è conosciuta come “mangiatrice di uccelli”, esistono poche prove che suggeriscano il fatto che tale tipo di ragno sia davvero in grado di catturare con la sua ragnatela i volatili.

Panico tra i residenti

Più che il morso, a preoccupare gli abitanti di Somercotes sono i peli rosati del Brazilian salmon pink bird-eating.

La peluria presente sull’addome, infatti, è estremamente urticante, sia per le persone che per gli animali domestici. Inoltre, i peli che penetrano negli occhi possono causare la cecità.

Il RSPCA assicura che questa specie di tarantola difficilmente riuscirà ad adattarsi al freddo clima inglese. E’ probabile, quindi, che i ragni scappati non riescano a sopravvivere a lungo e a moltiplicarsi, nel caso ci sia stata una fuitina. Ciò però non basta per tranquillizzare la popolazione del Derbyshire, già abbastanza impressionata di potersi trovare di fronte (o nel letto) un ragno grande come un piatto da portata.

I proprietari di animali sottolineano ai media locali che si sono interessati del caso di aver già cominciato a prendere provvedimenti e a controllare i propri terreni per assicurarsi di non trovare tarantole giganti nei pressi degli allevamenti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche