×

Iraq, attentato dell’Isis nel nord del paese: 12 morti fra cui sette peshmerga

Iraq, attentato dell’Isis nel nord del paese: 12 morti fra cui sette peshmerga che erano intervenuti a difendere due villaggi attaccati con i lanciarazzi

iraq

Ancora sangue in Iraq, dove un attentato dell’Isis nel nord del paese ha fatto 12 morti fra cui sette peshmerga curdi intervenuti a rintuzzare una strage di civili: le forze militari curde hanno reagito al lancio di razzi contro due villaggi nella zona di Erbil, quelli di Liheban e Khidirjija, vicino all’area urbana di Makhmour.

Iraq del nord, attentato dell’Isis in Kurdistan: 12 morti accertati fra civili e combattenti

Ma cosa è accaduto di preciso? Nella notte fra ieri, 2 dicembre ed oggi, 3 dicembre, due commando di Daesh, come viene chiamata l’Isis nel mondo islamico, hanno effettuato lanci con Rpg contro alcune abitazioni dei villaggi in questione. Lo scopo evidente dei terroristi era fare morti e stanare i combattenti dell’area, che ricade nel Kurdistan iracheno, da sempre nemico acerrimo dei miliziani integralisti.

Ancora sangue nel nord dell’Iraq, attentato dell’Isis, che tende una trappola ai peshmerga curdi

Ha riferito un cittadino in condizioni di anonimato che a quel punto è accaduto esattamente quello che i team Isis volevano che accadesse, dato che il 28 novembre avevano già sferrato un altro attacco contro alcune jeep peshmerga. Sirwan Barzani, comandante Peshmerga a Makhmour, ha deciso di contrattaccare e rispondere al fuoco.

Cinque civili raggiunti dai razzi e sette peshmerga saltati in aria mentre accorrevano: in Iraq del nord un attentato dell’Isis fa l’ennesima strage

Nella battaglia che ne è seguita con un primo bilancio incompleto di 3 civili morti, i morti totali sono stati 12, altri due civili e sette operatori militari peshmerga. Questi ultimi sarebbero stati uccisi da un ordigno esplosivo piantato e dissimulato in terra lungo la direttrice dei loro mezzi che stavano raggiungendo i punti di lancio dei razzi. La rivendicazione ufficiale non è ancora arrivata.

Contents.media
Ultima ora