×

L’incubo del debito

default featured image 3 1200x900 768x576
null

Trentacinque sono i miliardi di titoli di stato da collocare ogni mese.
Mentre le banche estere continuano a venderli per sfuggire al rischio di bancarotta dell’Italia.
Con il 46.2 per cento di Bot, BTP e CCt in portafoglio possono decidere il destino del paese, ed è impossibile opporsi .
Immaginate di dover piazzare ogni mese Bot CCT e Btp.
E di sentire dire dal presidente danese della federazione delle banche europee che le banche devono vendere titoli di stato italiani per ridurre il rischio e uscire dall’epicentro della crisi.

Il presidente Giorgio Napolitano ha detto a tutti i segretari di partito che, poiché il governo deve collocare almeno 220 miliardi di titoli di stato entro fine aprile, è bene tenere i nervi saldi e non farsi tentare dalle elezioni anticipate.

Contents.media
Ultima ora