×

Gigi Proietti: “Anziani? Poco rispettati in questo momento”

Condividi su Facebook

Intervenuto a Propaganada Live, Gigi Proietti incalzato sul tema del coronavirus, ha voluto difendere la categoria degli anziani.

gigi proietti anziani
gigi proietti anziani

Intervenuto al programma Propaganda Live, l’attore Gigi Proietti incalzato sul tema quanto mai attuale del coronavirus, ha voluto dare voce al malessere degli anziani, poco rispettati in questo momento storico.

Gigi Proietti in difesa degli anziani

Il prossimo 2 novembre Gigi Proietti spegnerà 80 candeline, e chi del grande attore di cinema e teatro può accorrere in difesa dei suoi coscritti? Intervenuto al programma Propaganda Live, Proietti incalzato sul tema dell’impatto devastante avuto dal coronavirus sugli anziani, ha risposto così:

Il dibattito sugli anziani? Non vorrei che si pensasse che è solo un fatto autobiografico, ma sono un po’ inca**ato, sì! Se vogliamo essere seri, non esiste un momento della civiltà nel quale gli anziani – ma chiamiamoli pure vecchi – non sono stati rispettati come è successo adesso.

C’è stata mancanza di rispetto. Non mi è piaciuto ma è stata una conferma: si sapeva anche prima che in questa società non c’è rispetto per gli anziani“.

Scuse dai politici

Proseguendo con il suo intervento, il decano della comicità italiana dice di aver avuto avuto modo e tempo in questo periodo di quarantena per riflettere sull’andamento della società italiana negli ultimi decenni, e che probabilmente ha influito poi sull’atteggiamento mostrato nei confronti della pandemia:

Ho pensato molto.

E ho capito che, da un 35 anni a questa parte, dovremmo avere molte scuse da parte di chi ha organizzato la vita sociale, dai politici e dalla classe dirigente. Mi sono chiesto se anche io ho qualche responsabilità. Se sono pronto per la ripartenza? Io posso restare ancora un po’ a casa. Abbiamo fatto 30, io sono tra quelli che avrebbero preferito fare 31″.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.