×

Morto Lorenzo Soria, presidente dei Golden Globes: aveva 68 anni

Nella sua casa di Los Angeles è morto Lorenzo Soria, giornalista e presidente della Hollywood Press Association. Aveva 68 anni.

Morto Lorenzo Soria
Morto Lorenzo Soria

Hollywood perde uno dei suoi simboli. Lorenzo Soria è morto a 68 anni. Era giornalista e presidente della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione che ogni anno assegna i Golden Globes. Di origini italiane, Soria viveva a Los Angeles dal 1982 dove ha ricoperto il ruolo di giornalista scrivendo per testate prestigiose come ad esempio l’Espresso e dal 1988 per La Stampa.

Sotto la guida di Soria, i Golden Globes erano diventati un successo di pubblico grazie ad una formula inedita più intima e familiare rispetto alla tradizionale cerimonia degli Oscar. Si tratta di un’altra importantissima perdita dopo quella del maestro Ennio Morricone morto il mese scorso e tra l’altro ospite amatissimo ai Golden Globes.

Lorenzo Soria: la lunga carriera

Aveva 68 anni il giornalista Lorenzo Soria, quando è morto nella sua casa di Los Angeles l’8 agosto 2020.

La Hollywood Foreign Press Association, l’associazione della quale era presidente, gli ha reso omaggio su Twitter dedicandogli un post. “Lorenzo, ci mancherà tantissimo. Riposa in pace”. Un ricordo affettuoso quindi da parte di chi per anni ha collaborato con questo grande giornalista.

Lorenzo Soria è nato nel 1952 a Buenos Aires da una famiglia italiana. Alla morte del padre era ritornato a Milano dove ha vissuto fino al 1982, anno in cui poi si è trasferito a Los Angeles dove ha vissuto fino alla sua morte.

Come giornalista ha collaborato con alcune delle più importanti testate nazionali tra cui La Stampa e L’Espresso. Nel 2019, era stato eletto per l’ultima volta dalla Hollywood Press Association in qualità di presidente. dando nuova linfa alla cerimonia dei Golden Globes.

I Golden Globes e le polemiche

Sotto la guida del giornalista di origini italiane, i Golden Globes sono stati un grande successo di pubblico pur non mancando polemiche circa la candidatura di soli registi maschi. La polemica era stata respinta da Soria dichiarando: “Il fatto è che non votiamo sulla base del genere, votiamo per i film e per come sono riusciti”. Così aveva detto Lorenzo Soria a “Variety”.

Contents.media
Ultima ora