×

Stanley Gusman, conduttore negazionista, è morto per Covid a 49 anni

Condividi su Facebook

Il conduttore Stanley Gusman, famoso per le sue posizioni negazioniste, è scomparso a 49 anni per Covid.

Stanley Gusman morto
Stanley Gusman morto

Il presentatore tv brasiliano Stanley Gusman, tra i più accaniti negazionisti del Coronavirus degli ultimi mesi, è scomparso a 49 anni proprio a causa dei problemi respiratori causati dalla malattia.

Stanley Gusman è morto

Dopo giorni di ricovero all’ospedale di Belo Horizonte Stanley Gusman, conduttore tv noto in Brasile, è scomparso a causa del Coronavirus.

Il conduttore aveva 49 anni e negli ultimi mesi avevano fatto discutere i suoi numerosi attacchi contro la gestione del governo nei confronti della pandemia: “Andrò dai miei genitori a Natale, non li ucciderò per questo. Credo che sia una mancanza di rispetto da parte del sindaco: non si impicci della mia famiglia. Difenderò mio padre e mia madre”, aveva detto durante uno dei suoi ultimi interventi televisivi scagliandosi contro il sindaco di Belo Horizonte Alexandre Kalil.

Precedentemente Gusman era finito nell’occhio del ciclone per aver affermato di non volersi far misurare la temperatura all’ingresso dei negozi perché il termometro a raggi infrarossi avrebbe danneggiato le cellule cerebrali. Gusman era anche contrario al distanziamento sociale, e infatti si era più volte opposto all’idea di non vedere i suoi familiari durante le festività. Quando aveva iniziato a manifestare i sintomi della malattia il celebre conduttore ha annunciato di aver iniziato una terapia a base di idrossiclorochina, consigliata dal presidente Jair Bolsonaro.

Purtroppo non è passato molto tempo prima che gli effetti della malattia si manifestassero in tutta la loro violenza non lasciando scampo al famoso conduttore, scomparso a soli 49 anni.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media