×

“L’ultimo concerto?”, l’iniziativa promossa dal mondo della musica italiana

Il mondo della musica italiana ha deciso di lanciare la campagna di protesta “L’ultimo concerto?” per sensibilizzare il Paese sulle difficoltà del settore.

Musica

La pandemia da coronavirus, che sta mettendo a dura prova non solo l’Italia ma il mondo intero, è una realtà che ormai si protrae da oltre un anno. In questo delicato contesto, sono stati molti i settori gravemente compromessi dall’emergenza sanitaria in atto e costretti a frenare le proprie attività.

Uno tra tutti è il settore dello spettacolo che sta affrontando la lunga chiusura di cinema, teatri e il blocco di ogni forma di musica dal vivo.

In Italia, gli esponenti del mondo della musica, tuttavia, hanno deciso di protestare contro le restrizioni loro imposte nell’ultimo anno e hanno lanciato una campagna nazionale per sensibilizzare il Paese sulle difficoltà vissute da artisti e addetti ai lavori, nella speranza che i locali di musica live tornino presto ad avere un futuro.

La campagna è stata diffusa a partire dalla fine del mese di gennaio 2021 ed è stata battezzata “L’ultimo concerto?”.

“L’ultimo concerto?”, la campagna di protesta dei musicisti italiani

Il 27 febbraio 2020, in Italia, sono state decretate le prime chiusure e limitazioni imposte a livello nazionale. Tra le misure adottate, figurava anche l’annullamento dei concerti. Per questo motivo, gli artisti italiani hanno deciso di creare la campagna di protesta “L’ultimo concerto?” e dare vita a un’imponente iniziativa streaming.

Alle ore 21:00 del 27 febbraio 2021, infatti, in oltre 130 locali disseminati su tutto il territorio italiano, si terranno simultaneamente delle esibizioni dal vivo che verranno trasmesse in diretta streaming gratuita sul sito www.ultimoconcerto.it. Gli artisti che hanno scelto di aderire al progetto sono innumerevoli e, nei vari locali che ospiteranno i concerti, si riuniranno i maggiori esponenti della scena musicale indipendente italiana.

In molti casi, gli artisti che saliranno sul palco nella serata di sabato 27 devono il successo che ne ha caratterizzato l’esordio proprio a locali in cui presto torneranno ad esibirsi.

Alcuni degli artisti che hanno aderito all’iniziativa

Sul sito realizzato per diffondere la campagna musicale, è in costante aggiornamento la lista di artisti che sarà possibile ascoltare in diretta streaming.

Tra i nomi attualmente comunicati, è possibile citare ad esempio i 99 Posse che suoneranno al Duel Club di Pozzuoli, a Napoli; Brunori Sas al Mood Social Club di Rende, a Cosenza; Marina Rei all’Angelo Mai, Arci di Roma; i Subsonicaall’Hiroshima Mon Amour, a Torino; i Marlene Kuntz al Fabrik, a Cagliari; Roy Paci ai Candelai, a Palermo; il leader degli Afterhous Manuel Agnelli al Bloom di Mezzago.

Invece, presso il locale in cui è nata l’idea della campagna “L’ultimo concerto?” – il Live Club di Trezzo sull’Adda, a Milano –, si esibirà il vincitore di Sanremo 2020, Diodato.

Sempre a Milano, poi, suoneranno i Lacuna Coil all’Alcatraz, Cosmo al Fabrique, i cantautori siciliani Dimartino e Colapesce ai Magazzini Generali, i Cacao Mental all’Arci Bellezza.

Contents.media
Ultima ora