Maltempo, inagibile l'edificio travolto da una slavina
Maltempo, inagibile l’edificio travolto da una slavina
Torino

Maltempo, inagibile l’edificio travolto da una slavina

Maltempo

Ingenti i danni al condominio, che saranno quantificati nelle prossime ore. Intanto, sono state evacuate 29 persone.

Maltempo è stato la causa per cui è stato dichiarato inagibile il condominio San Vittorio di Sestriere, travolto nella tarda serata di lunedì da una slavina. Da quanto sappiamo in base a una prima ricostruzione, la neve è entrata al primo piano e al piano seminterrato dell’edificio, riempiendo porte e finestre e colpendo locali comuni, parte degli ingressi e alcuni appartamenti. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e sul posto sono subito giunti carabinieri e vigili del fuoco, che hanno fatto evacuare 29 persone evacuate, tra cui alcuni bambini. Le persone evacuate sono state radunate a Casa Olimpia, ovvero l’ufficio del turismo di Sestriere, e poi collocate in alcuni alberghi a spese del Comune. Sono ingenti i danni riportati dal condominio, e saranno quantificati nelle prossime ore.

Maltempo, slavina colpisce

Una massa di neve ha travolto un palazzo di via III Reggimento Alpini, il condominio Bellevue. Non ci sono feriti, ma vigili del fuoco, carabinieri e volontari della Croce Rossa, hanno lavorato alacremente per raggiungere l’edificio per far evacuare le persone rimaste bloccate dentro.

La prima scena che hanno incontrato i soccorritori è quella della neve entrata nell’alloggio del piano rialzato: la massa ha invaso corridoio e salotto. L’edificio si trova a poca distanza dalla strada provinciale 23 della Val Chisone chiusa al traffico, proprio per il rischio slavine.

Supera i due metri la neve caduta nelle ultime 48 ore al Sestriere. Si sono registrate tante criticità nella notte, sulla statale che collega il colle a Cesana, per la caduta di alcuni alberi. Alle operazioni di evacuazione del condominio hanno partecipato,con i carabinieri, vigili del fuoco, soccorso alpino, servizio di emergenza 118 e Croce Rossa. Le attività sono terminate intorno alle 5.30.

Intanto, a causa delle numerose nevicate che si stanno verificando in questo periodo, cresce sempre di più il pericolo valanghe anche nelle valli della provincia di Vercelli. Infatti, in via del tutto precauzionale, la commissione valanghe dell’Unione Montana ha disposto per le prossime ore la chiusura di due strade in Alta Valsesia: la provinciale 10 Rimasco-Rima, e la strada comunale della Val Vogna, nel territorio di Riva Valdobbia.

Per maggiori informazioni, guardate il video sottostante

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*