Matteo Renzi su Boschi: "E' caccia alla donna"
Matteo Renzi su Boschi: “E’ caccia alla donna”
Politica

Matteo Renzi su Boschi: “E’ caccia alla donna”

matteo renzi

Matteo Renzi ha commentato le dichiarazioni di Maria Elena Boschi, dichiarandosi d'accordo con lei ed escludendo le dimissioni.

Matteo Renzi, segretario Pd, ha commentato le dichiarazioni di Maria Elena Boschi rilasciate a La Stampa. Si è detto perfettamente in accordo con la sottosegretaria. Ha affermato che è in corso una caccia alla donna e che le dimissioni di Maria Elena Boschi sono un’ipotesi impossibile. Solo le elezioni possono, quindi, decidere della sorte della sottosegretaria, se debba tornare o meno in Parlamento.

Matteo Renzi su Boschi

Renzi, intervistato da TgCom24, ha affermato che un politico si deve far giudicare dai cittadini. Quindi, saranno soltante le elezioni a giudicare se qualsiasi politico, non solo Maria Elena Boschi, debba tornare in Parlamento. ”È una discussione che non esiste”. Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi risponde in questo modo a una domanda sulle richieste di dimissioni della sottosegretaria Maria Elena Boschi. Quello che riguarda Banca Etruria, evidenzia Matteo Renzi, è un caso privo di conseguenze penali. ”È giusto fare chiarezza, perché chi ha sbagliato sulle banche paghi davvero”.

Quindi, il segretario del Pd Matteo Renzi condivide in toto le parole della ministra Maria Elena Boschi.

In particolare quelle sulla vicenda banca Etruria. Secondo la sottosegretaria si è aperta una caccia alla donna. Matteo Renzi ha dichiarato: ”Chi ci segue da casa può avere il giudizio che vuole”, ma sul caso ci sono stati incontri legittimi e privi di qualsiasi pressione, e non perché lo dica la Boschi.

matteo renzi

Banche

Secondo Matteo Renzi, è giusto fare chiarezza, perché ”chi ha sbagliato sulle banche paghi davvero e mi sembra surreale che la colpa sia solo di una piccola banca di provincia”. Matteo Renzi continua affermando che ”e banche non sono il problema principale del Paese. Ma sono stati bruciati, tra il 2011 e il 2016, 44 miliardi di euro e la colpa sarà sicuramente di chi ha rubato”. Chi ha rubato, secondo Matteo Renzi, deve essere giudicato senza scorciatoie nei tribunali. Il segretario del Pd continua: ”Sarà anche colpa dei politici che non hanno capito in tempo e degli organi di vigilanza che non hanno vigilato, degli amministratori che non si sono accorti…”. Mattero Renzi chiede soltanto: “Chi paga il conto di questi 44 miliardi? Sono stati i risparmiatori.

Una politica seria deve avere il coraggio di togliere la polvere e non buttarla sotto il tappeto. Abbiamo chiesto la commissione d’inchiesta per capire chi ha sbagliato e come”.

Intervista Boschi

Boschi ha preso parte ad una lunga intervista su La Stampa. La sottosegretaria ha affermato, riguardo al caso Banca Etruria, di non aver chiesto l’acquisizione, ma solo informazioni. Lo hanno fatto Mediobanca e poi Bpel. Secondo lei, sostenere una cosa diversa o il contrario è assurdo. Quindi Maria Elena Boschi non ha fatto nessun tipo di pressioni, e ricorda che il padre è stato commissariato, ed il fratello si è licenziato per non creare difficoltà ad altri dipendenti. Quindi, i suoi familiari sono stati addirittura svantaggiati in questa situazione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Imetec Start&stop / 8660 Bianco/verde/argento
69.9 €
129 € -46 %
Compra ora
Philips Health Grill HD4467/90
69 €
104.99 € -34 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Giornaliera Pocket Rosso Scarlatto C
18.9 €
Compra ora