> > Mondiali in Qatar, la tv cinese censura i tifosi senza mascherina

Mondiali in Qatar, la tv cinese censura i tifosi senza mascherina

Tifosi senza mascherina

La tv cinese cersura le immagini dei tifosi senza mascherina ai Mondiali in Qatar: al loro posto vengono montati primi piani di allenatori e calciatori

Lo Stato cinese ha deciso di applicare una censura parziale alla trasmissione delle partite dei Mondiali in Qatar sulla tv di Stato CCTV.

Mandate in onda in leggera differita, vengono censurate le immagini degli assembramenti dei tifosi sugli spalti degli stadi senza mascherina.

Decisione necessaria per evitare ulteriori proteste

Dopo la ribellione degli ultimi giorni alla quarantena imposta dal regime per via del rialzo dei casi di positività al Covid, il regime cinese ha pensato bene si risolvere il problema alla base, nascondendo alla sua popolazione come la situazione legata al virus viene affrontata (o meno) nel resto del mondo.

Le immagini degli spalti sostituite dai primi piani degli allenatori e dei calciatori

Una decisione simile necessita un vero e proprio lavoro di montaggio da parte del regista che, quando le immagini riflettono gli spettatori che affollano gli stadi qatariani, inserisce al loro posto i primi piani di allenatori e calciatori. Che si tratti di una misura drastica? Non sta a noi dirlo. Tuttavia, la Cina sembra voler negare la possibilità alla sua popolazione di vedere, almeno nel resto del mondo, i miglioramenti più o meno grandi che la situazione pandemica ha raggiunto grazie alle vaccinazioni e, più in generale, alle misure sanitarie ancora in atto.