×

Monza, baby spacciatori: “Dacci i soldi o buco tuo figlio”

Monza, baby spacciatori minacciano per telefono un coetaneo e sua madre per un debito di droga. I due criminali hanno 14 e 15 anni.

Minorenni spacciano e minacciano un coetaneo a Monza

Monza, baby spacciatori minacciano un coetaneo e sua madre. Il giovane aveva un debito di droga, a scoprire del ricatto sono stati i carabinieri di Desio: i due pusher sono minori, hanno 14 e 15 anni.

Monza, baby spacciatori minacciano un coetaneo

“Dacci i soldi o buco tuo figlio”, queste le minacce dei baby spacciatori alla madre di un ragazzo con debiti di droga. I due fratelli pusher sono stati arrestati in flagranza di reato con l’accusa di estorsione aggravata, spaccio di sostanze stupefacenti e porto ingiustificato di coltelli.

Baby spacciatori a Monza, un minore con debiti di droga

La vittima delle minacce, anche lui minorenne, ha confessato di ricevere minacce da tempo per non aver pagato della marijuana acquistata per uso personale, per un debito di oltre 150 euro.

Il 14enne si era quindi rivolto alla madre ma nel frattempo i baby spacciatori si sono presentati a casa sua, citofonando e chiamandolo al cellulare per minacciarlo.

Coltelli, droga e soldi: i baby spacciatori di Monza

A chiamare i carabinieri è stata la madre della vittima, che ha organizzato un finto incontro con i due pusher al quale si sono presentati invece i militari. I due erano in possesso di coltelli a serramanico, nascosti nel marsupio, e 16 dosi di hashish oltre che denaro contante.

Ora i criminali si trovano agli arresti presso una comunità per minori, su disposizione della Procura della Repubblica dei minorenni di Milano.  

Contents.media
Ultima ora