×

Nonna Peppina, momenti di paura: in ospedale per problemi respiratori

Momenti di paura per Nonna Peppina. La novantacinquenne di San Martino di Fiastra ha infatti avuto un malore ed è stata portata al Pronto Soccorso.

Nonna Peppina

Momenti di paura per Nonna Peppina. La novantacinquenne di San Martino di Fiastra ha infatti avuto un malore ed è stata portata al Pronto Soccorso. La donna fortunatamente è stata già dimessa, considerate le sue condizioni erano migliorate. In questo momento si trova in casa della figlia Gabriella perchè nel suo container fa troppo freddo.

Ma comunque il suo sogno rimane sempre quello di tornare nella sua casetta di legno. Si attende solo l’ok definitivo da parte della Procura.

Nonna Peppina

Da pochi giorni aveva lasciato il suo piccolo container per il freddo decisamente eccessivo. Ma le sue condizioni di salute hanno comunque accusato il colpo provocato dal grande freddo di queste ultime settimane. Per questo motivo, Giuseppa Fattori, conosciuta da tutti ormai come Nonna Peppina, è stata portata dai suoi familiari al Pronto Soccorso di Civitanova Marche a causa del riacutizzarsi di un problema respiratorio.

La novantacinquenne di San Martino di Fiastra si è infatti sentita poco bene ed ha subito un leggero malore. Per questo motivo, per sicurezza, la donna è stata subito portata in ospedale. Ma fortunatamente è stata già dimessa.

Le sue condizioni fisiche infatti sono migliorate e questo ha permesso una veloce dimissione dopo poco tempo. La patologia respiratoria sembra essere stata superata pienamente, con la donna che si è momentaneamente trasferita nell’abitazione della casa della figlia Gabriella, a Castelfidardo, in provincia di Ancona.

A causa della neve e del forte freddo è decisamente pericoloso tornare nel container che la ospita. Quella in casa della figlia per la nonnina resta comunque una soluzione poco gradita. La figlia Gabriella, infatti, ha dichiarato che la madre vorrebbe solamente tornare nella sua casetta di legno.

Una casetta dalla quale era stata sfrattata in quanto ritenuta abusiva da parte dello Stato. Adesso la norma “salva-Peppina”, che è stata approvata dal Parlamento, dovrebbe permettere alla donna di tornare nella sua amata abitazione a San Martino, proprio nell’alloggio fatto costruire dalla sua famiglia.

Ma le procedure sono ancora in corso.

Il caso

Il caso di Nonna Peppina, che è diventata il simbolo di tutti gli sfollati dei terremoti contro la lentezza della burocrazia, si è diffuso negli ultimi mesi. Tanto da balzare immediatamente al centro delle cronache nazionali ed entrando addirittura nel dibattito politico. Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, è andato a trovare la donna nella sua abitazione di fortuna in due diverse circostanze. Di recente le ha regalato anche un presepe realizzato direttamente dagli artigiani di Napoli.

Ora la nonnina è amorevolmente accudita dalle figlie. Ma il suo sogno, come già detto in precedenza, è quello di tornare al più presto nella sua casetta di legno. Ora è stata approvata la legge che consente le costruzioni provvisorie realizzate in seguito all’emergenza dovuta al sisma. Ora bisogna solo attendere che la richiesta della famiglia vada a buon fine e che la Procura dia il suo ok definitivo.

Contents.media
Ultima ora