Come togliere il cerume dalle orecchie
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Come togliere il cerume dalle orecchie
Salute & Benessere

Come togliere il cerume dalle orecchie

Come togliere il cerume .
Come togliere il cerume dalle orecchie..

Perchè si forma il cerume all'interno delle orecchie? A cosa serve? Scopriamo insieme come togliere il cerume dalle orecchie.

Secondo l’otorino dell’ospedale Multimedica di Milano, Claudio Albizzati, l’abitudine che si ha fin da bambini di pulire le orecchie dal cerume con i cotton fioc è assolutamente sbagliata e assieme a lui si schierano moltissimi medici. Claudio Albizzati afferma anche che in alcuni casi il cerume può diventare un “tappo” . In questo articolo, scopriremo come togliere il cerume dalle orecchie con metodi naturali

Cerume nelle orecchie

Quando parliamo di “Tappo di Cerume“, intendiamo un accumulo della secrezione ceruminosa all’interno del canale uditivo esterno che si forma in seguito all’utilizzo scorretto di cotton fioc, oppure di altri prodotti simili che vengono impiegati per la pulizia delle orecchie, causando in modo progressivo la formazione del tappo, quando il cerume viene spinto nelle profondità del condotto uditivo esterno.

Il cerume di presenta come una sostanza di colore giallastro-arancione, dalla consistenza simile alla cera, che viene secreta dalle ghiandole sebacee o ceruminose del condotto uditivo esterno.

Il cerume è una miscela che si compone soprattutto di acidi grassi saturi e insaturi a lunga catena, da cellule cutanee desquamate e da colesterolo. La funzione del cerume è quella di di lubrificare il canale uditivo esterno, riuscendo a creare un ambiente caldo e umido.

Un altro compito del cerume è quello di intrappolare la polvere e altre diverse particelle dannose, riuscendo a impedire di raggiungere e danneggiare nel tempo il timpano e fornire, quindi, una prima protezione da agenti infettivi come funghi, batteri e virus. Il cerume viene fatto uscire dal condotto uditivo esterno, attraverso un processo che avviene correttamente grazie alle cellule epiteliali.

L’espulsione del cerume, inoltre, è aiutata anche dal movimento della mascella e della mandibola durante la masticazione. Solitamente, il tappo di cerume si presenta con una riduzione dell’udito dall’orecchio interessato e può essere accompagnato da male all’orecchio, senso di pesantezza e acufeni.

Il tappo di cerume è un evento abbastanza comune nell’uomo e si calcola che si formi almeno una volta della vita nel 10% dei casi nei bambini, nel 5% degli adulti e nel 57% dei casi negli anziani.

Tra i sintomi principali del tappo di cerume c’è ipoacusia, ovvero una riduzione dell’udito, descritta come un senso di ovattamento a tutti i suoni.

Altri sintomi che vengono spesso citati sono:

  • Acufeni (percezione di rumori non presenti come ronzii, fischi e fruscii).
  • Autofonia (sensazione quando si parla di rimbombo della propria voce).
  • Male all’orecchio.
  • Prurito all’interno del condotto uditivo.
  • Senso di ripienezza dell’orecchio.
  • Vertigini, giramenti di testa.

Tappi di cerume: cause

Vediamo ora nello specifico, quali sono le cause principali del tappo di cerume.

ACCUMULO DI POLVERE: negli ambienti polverosi l’orecchio è stimolato a produrre per proteggere il timpano, una maggior quantità di cerume.

ECCESSIVA PRESENZA DI PELI NEL CONDOTTO UDITIVO ESTERNO: troppi peli rendono difficoltosa l’espulsione verso l’esterno del cerume.

ESOSTOSI: è una proliferazione ossea a carattere benigno circoscritta.

ETÀ: nei bambini e negli anziani il tappo di cerume di forma molto più frequentemente, poichè le ghiandole ceruminose producono una quantità maggiore di cerume in un condotto uditivo esterno e sono spesso ipertrofiche. Negli anziani, con gli anni il cerume diventa sempre più secco e disidratato, rendendo difficile la sua eliminazione verso l’esterno.

INFEZIONI RICORRENTI DELL’ORECCHIO: tra queste c’è sicuramente l’otite.

INTRODUZIONE DI ACQUA NEL CONDOTTO UDITIVO ESTERNO: accade quando nell’orecchio c’è già un accumulo di cerume che però non ha ancora determinato la formazione del tappo. Eventi come docce, bagno in mare, piscina ecc… possono portare l’acqua nella profondità del condotto uditivo esterno, che rigonfiandosi aumenta il volume del cerume già esistente.

IPERSECREZIONE GHIANDOLARE DI CERUME: in molti casi, è determinata geneticamente.

OSTEOMI: tumore benigno osseo circoscritto.

PATOLOGIE DERMATOLOGICHE: alcune patologie aumentano la produzione del cerume e vanno a provocare una disquamazione eccessiva cutanea del condotto uditivo esterno (es: psoriasi, dermatite sebborroica ecc…).

USO DI PROTESI ACUSTICHE: rendono molto difficoltosa la fuoriuscita del cerume, poichè viene trattenuto all’interno del condotto uditivo esterno.

Come togliere il cerume dalle orecchie

L’utilizzo dei cotton fioc è assolutamente sconsigliato da diversi otorini ed è per questo che sul mercato sono stati ideati dei prodotti appositi per idratare l’orecchio e sciogliere i fastidiosissimi tappi di cerume. Tra i prodotti migliori possiamo trovare le gocce OtoBio, completamente Made in Italy del marchio Natural Fit, 100% naturali. Queste goccine permettono di sentire nuovamente bene e di pulire il condotto uditivo, senza il bisogno di apparecchi acustici.

Le gocce OtoBio permettono di:

  • Migliorare la salute dell’apparato uditivo.
  • Rigenerare le cellule di tutto l’apparato e ringiovanirlo.
  • Pulire il canale uditivo sino in profondità dal cerume
  • Rimuovere le infiammazioni che danneggiano l’apparato uditivo,
  • Guarire dalle forme lievi di tinniti e acufeni

Questo prodotto totalmente naturale sta ottenendo successi di pubblico e degli esperti grazie ai benefici riscontrati alla lotta del cerume e delle forme lievi di acufeni, tinniti e ipoacusia. Oltre ai benefici testati sul campo, questo prodotto, essendo totalmente naturale non ha controindicazione ed effetti indesiderati.

Per chi volesse saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine OTOBIO.

Gli ingredienti naturali di OtoBio sono:

OLIO DI ARGAN: contiene sostanze antiossidanti che rigenerano le cellule del canale uditivo.

OLIO DI GERME DI GRANO: idrata, nutre e toglie l’infiammazione.

OLIO DI MANDORLE DOLCI: favorisce la rigenerazione cellulare.

ESTRATTO DI FOGLIE DI SALVIA: elimina i danni subiti dall’apparato uditivo.

ESTRATTO DI GARDENIA: ripara ed è ricco di proprietà antisettiche.

Essendo un prodotto altamente esclusivo, OtoBio non è acquistabile nè in farmacia nè in erboristeria. Per acquistare questo prodotto esclusivo vi dovrete collegare al sito ufficiale e inviare l’ordine. OtoBio sarà consegnato gratuitamente e il pagamento si potrà effettuare comodamente in contrassegno alla consegna.

Di seguito vi consigliamo di seguito un approfondimento sulle orecchie otturate

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Eleonora Cattaneo 741 Articoli
Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.