×

Palazzina crollata a Torino, oggi i funerali di Aron: malore per la madre alla vista della bara

Palazzina crollata a Torino, oggi lo strazio infinito dei funerali di Aron: malore per la madre alla vista della bara e messaggio del vescovo Nosiglia

Il ritrovamento del corpo del piccolo Aaron

Epilogo straziante la vicenda della palazzina crollata a Torino, oggi si sono tenuti i funerali di Aron e la madre Nertila ha avuto un malore alla vista della bara. Strazio e lutto cittadino a Torino per le esequie di Aron Tila, il bambino di soli 4 anni morto nel crollo della palazzina a via Bramante, nella periferia del capoluogo piemontese.

Nella chiesa di Sant’Antonio Abate si sono tenuti i funerali a cui ha voluto partecipare anche la sindaca Chiara Appendino, che si è fatta carico delle esequie. La prima cittadina era accanto ai genitori di Aron, alla madre Nertila ed al padre Genci

Palazzina crollata, ai funerali di Aron anche la sindaca Appendino accanto ai genitori

Bandiere “a mezz’asta sugli edifici comunali e degli Enti pubblici e privati, anche sugli edifici scolastici di ogni ordine e grado.

A traino sospensione delle manifestazioni musicali previste sulle pubbliche piazze per tutta la giornata”. Aveva spiegato la Appendino: “Viste le circostanze e in considerazione del generale sentimento di commozione e solidarietà suscitato e considerato l’intera città, colpita da questa dolorosa notizia, partecipa al dolore dei familiari e intende manifestare in modo tangibile e solenne il cordoglio della Città”. Quando è passata la bara fra due ali di folla silente sono stati liberati al vento dei palloncini azzurri e bianchi

Funerali di Aron, il messaggio del vescovo su quella palazzina crollata e sugli “occhi pieni di lacrime”

Il vescovo di Torino, Cesare Nosiglia, ha affidato al parroco don Luciano Tiso un messaggio da leggere in chiesa:  “I nostri occhi sono pieni di lacrime. Anche io sono con voi con queste povere parole che affido al vostro parroco, e con me c’è tutta la chiesa Torino che non ha risposte al vostro dolore se non quelle della giustizia ma che si sente unita a tutta la vostra comunità nel nome di Dio”.

La morte di Aron era stata tragica, morte arrivata sotto le macerie della della palazzina crollata per una sospetta fuga di gas

Il racconto della madre: “la palazzina è crollata in un attimo”, lo strazio ai funerali del suo Aron

Ha raccontato la madre: “È venuto giù tutto in un attimo, Aron era sul letto in camera che dormiva, io lo vedevo ma non potevo fare niente per raggiungerlo perché ero stata travolta da quello che è venuto giù ed ero bloccata”. Nertila e suo marito Genci, originari dell’Albania, si erano trasferiti a Torino dalla Campania.

Contents.media
Ultima ora