×

Paola Turci: curiosità sulla vita privata

Paola Turci è una cantautrice romana, una delle poche vere cantautrici del nostro Paese, la sua carriera è abbastanza lunga e marcata da successi, compresi quelli in veste di attrice di teatro.

Paola Turci è una cantautrice romana, una delle poche vere cantautrici del nostro Paese, la sua carriera è abbastanza lunga e marcata da successi, compresi quelli in veste di attrice di teatro.

Paola Turci nasce a Roma nel 1964, è un’artista la cui carriera inizia nella seconda metà degli anni ’80, si fa notare con alcune partecipazioni a Sanremo che vengono apprezzate al punto di aggiudicarsi il premio della Critica in tre edizioni consecutive, dal 1987 al 1989. Proprio la partecipazione all’edizione 1989 ne consacra bravura e la fama con il pezzo Bambini, una delicata ballata che parla della condizione dei bambini in diverse parti del mondo. Sicuramente questa canzone è ancora oggi la più rappresentativa dell’artista, benché successivamente abbia pubblicato altri pezzi di notevole successo, tra cui i singoli Ringrazio Dio, Stato di calma apparente, Volo così, Questione di sguardi e l’ultima Fatti bella per te, per citare i più famosi.

Paola Turci: vita privata

Tra il finire degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 Paola Turci vive un momento di notorietà notevole sino, come lei stessa ha dichiarato in alcune interviste, a sentirsi avvolta in un senso di onnipotenza.

In quel periodo Paola Turci vive anche la relazione sentimentale con il tennista Paolo Cane, che rimane ad oggi uno dei migliori tennisti italiani di tutti i tempi, avendo raggiunto il ventiseiesimo posto nel ranking mondiale ed avendo conseguito anche un titolo olimpico.

Il 1993 per Paola Turci è l’anno del successo del singolo Stato di calma apparente e nell’estate di quell’anno è impegnata in una serie di concerti in tutta Italia, e proprio in questo clima di fama e di impegni lavorativi che sta vivendo l’artista è purtroppo protagonista di un bruttissimo incidente d’auto mentre si trova alla guida lungo la Salerno-Reggio Calabria per raggiungere il luogo di un suo concerto. E’ il 15 agosto 1993 e l’incidente le provoca serissime e delicate ferite alla parte destra del viso e in particolare all’occhio destro, per queste ferite subirà nel corso degli anni numerosi interventi chirurgici.

Assumendosi in pieno la responsabilità dell’incidente stradale, Paola Turci ha in più occasioni dichiarato di essersi distratta dalla guida a causa del telefono cellulare, perdendo di vista la strada e ritrovandosi con l’auto accartocciate e capottata e il viso grondante di sangue, a detta della stessa cantautrice, questo è stato il momento che ha veramente cambiato la sua vita, lasciandole segni e cicatrici che per anni l’hanno segnata fuori e dentro.

L’elaborazione di queste cicatrici esterne e interne è stata dolorosa, da essa sono nati anche due libri, il romanzo scritto a quattro mani con Eugenia Romanelli dal titolo Con te accanto e più recentemente un’autobiografia dal titolo Mi amerò lo stesso che è diventato anche un monologo teatrale da lei stessa recitato.

Curiosità

Nel 2010 ad Haiti convola a nozze con il giornalista di Radio 101 Andrea Amato, il matrimonio finisce nel 2012 e recentemente Paola Turci dichiara in sostanza di aver esaurito i desideri di vivere una vita di coppia con un uomo, il che non equivale ad un coming out. Non ha avuto figli pur avendo desiderato di averne.

Il look di Paola Turci è inevitabilmente cambiato nel corso degli anni, nelle apparizioni degli anni ’80 e ’90 portava i capelli neri e lisci lunghi sulle spalle e accompagnava la sue esibizioni con la chitarra acustica, aveva un’immagine semplice e pulita.

Nella fase successiva all’incidente ha assunto un’immagine via via più grintosa e anche la sua musica ha preso una strada più rock, i capelli sempre neri portati sciolti e un po’ selvaggi e gli abiti glamour e sexy sono un po’ la caratteristica delle ultime apparizioni pubbliche e televisive della Turci e che apprezziamo molto. In fondo Paola Turci ci sembra proprio una di noi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche