×

Per i colpi di mercato bisognerà attendere giugno

default featured image 3 1200x900 768x576

branca 346x212 300x183Marco Branca, ieri sera, l’ha detto a chiare lettere.

L’Inter non interverrà sul mercato, in queste ultime due settimane di gennaio. La squadra, ripresasi a livello fisico e mentale nei suoi interpreti migliori, non necessita di sostanziali cambiamenti o di piccole aggiunte. Quello che si dice, e si pensa, da qualche tempo è dunque confermato: la dirigenza non tornerà sul mercato. Gli obiettivi però rimangono i soliti noti, ovvero Emiliano Viviano e Alexis Sanchez, dei quali si ritornerà a parlare in giugno.

Il portiere rossoblù resterà a Bologna sino a fine campionato: questa è la sua volontà che il club nerazzurro rispetterà. Il numero uno felsineo, in lotta per la titolarità in Nazionale, oggi ‘minacciata’ dal ritorno in campo di Gigi Buffon, vuole mettersi in mostra in Emilia per conservare la maglia azzurra numero uno. L’Inter e il Bologna si siederanno a parlare e risolveranno la comproprietà del portiere originario di Firenze solo il prossimo giugno.

L’imminente ritorno di Julio Cesar e la ritrovata sicurezza di Castellazzi sconsigliano un’operazione del genere oggi, che farebbe solo aumentare il numero di portieri e ne aggiungerebbe uno che difficilmente accetterebbe la panchina.

Per quanto riguarda Sanchez, Branca ieri sera ha tagliato corto: “Sanchez subito? Zero possibilità”. Ma solo per il momento: il discorso sarà ripreso a giugno. Il cileno gode della stima della dirigenza nerazzurra e di Leonardo che sarebbe molto lieto di allenarlo, ma solo dalla prossima stagione poiché la famiglia Pozzo, infatti, è irremovibile: il sudamericano dovrebbe rimanere in bianconero sino a fine stagione.

La valutazione è sempre la stessa: 25 milioni di euro, che però potrebbero aumentare vista la concorrenza di Chelsea, Manchester City e Zenit. La società nerazzurra è comunque tranquilla, forte della volontà del calciatore, che si candida a essere il primo colpo per la prossima stagione.

In uscita troviamo il nome di Sulley Muntari. Branca ieri ha così spiegato la situazione inerente al ghanese: “Sulla vicenda Muntari, posso dire che stiamo parlando di un ragazzo attaccatissimo a noi, il quale si è sempre comportato benissimo. Se ha qualche esternazione, è normale perché vorrebbe giocare tutte le partite: mi ha dato la disponibilità eventuale, se c’è una squadra che a lui piace, di andare via”. Per ora solo due sono le squadre interessate, entrambe inglesi, ovvero il Sunderland e il Tottenham, che però non hanno ancora formulato alcuna offerta. Difficile che l’Inter possa remunerare immediatamente dalla cessione dell’ex Udinese, motivo per il quale si punta a un prestito oneroso col diritto di riscatto. Il ghanese attende.

Su Nelson Rivas ci sono sirene tedesche con Amburgo e Colonia interessate. Per quanto riguarda David Suazo, un altro in odore d’addio, al momento fermo per infortunio e di rientro solo a marzo, resterà all’Inter sino a giugno, dopo di che sarà libero di cercare la sua prossima squadra.

(Fonte: FcInterNews.it)

Contents.media
Ultima ora