×

Coronavirus, a settembre è prevista la riapertura delle università

Condividi su Facebook

Gli Atenei riaprono a settembre. È quanto annunciato dal ministro Manfredi. Ci saranno alcune novità: come cambierà l'università nei prossimi mesi?

Manfredi: "Le Università riaprono a settembre"

Dopo l’emergenza coronavirus, anche l’università si avvia alla riapertura a settembre. Parola del Governo. Lo ha dichiarato il ministro dell’Università, Gaetano Manfredi. Il successo della didattica a distanza permetterà di non abbandonarla del tutto: “Ci sarà attività a distanza per garantire il diritto allo studio di chi non potrà essere presente per problemi familiari o geografiche” ha aggiunto Manfredi.

Coronavirus e riapertura a settembre: la nuova università

Il ministro Manfredi è chiaro: “Bisogna tornare in aula, nelle biblioteche e nei laboratori“. Per questo, il Governo assicura la riapertura a settembre e le lezioni in presenza. Quello che ora è certezza era stato anticipato lo scorso 9 aprile, quando in commissione Istruzione, il ministro stesso aveva anticipato la previsione di due fasi per la riapertura: la prima fino a luglio, di completamento del semestre, da svolgersi interamente online, escluse le attività di ricerca.

La seconda fase, invece, coincide, con la riapertura vera e propria. Prevista a settembre, ha come obiettivo il reinserimento progressivo in presenza degli studenti.

Il Governo pensa a un piano per salvare le università

Aprire le porte delle università dopo la brusca chiusura non è solo una questione di formazione, ma anche una richiesta sociale. Una ricerca ha rivelato che, dopo la pandemia, uno studente su cinque potrebbe non iscriversi a un corso di laurea.

Il rischio di un calo di immatricolazioni è molto tangibile: “Temiamo che uno studente su cinque abbandoni i corsi” ha detto Manfredi. Sulla base delle crisi precedenti, nel 2008 il calo di iscrizioni fu del 20%. Sulla base di questi scenari già conosciuti, il Governo si sta impegnando per garantire i diritti agli studenti e pensare a una flessibilità della didattica.

Per questo, Palazzo Chigi sta studiando misure che prevedano sostegni economici a studenti. Salvare le università potrebbe essere una priorità del Governo nei mesi a venire.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
viccchy non è molestatrice.calunnie estorsioni
2 Luglio 2020 19:45

io sono testimone….

ore 19.15 cell petronilli e sporcamp industria
2 Luglio 2020 19:46

il calunniatore ha vita breve…


Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.