×

Poliziotti statunitensi frustano i migranti al confine con il Messico: tra loro anche donne e bambini

Poliziotti statunitensi frustano migranti al confine con il Messico. “Immagini terribili, inaccettabili", afferma la portavoce della Casa Bianca Psaki.

Usa, poliziotti frustano migranti al confine messicano

Poliziotti statunitensi frustano i migranti al confine con il Messico, un video li coglie mentre compiono atti di violenza fisica anche su donne e bambini. C’è tumulto negli Stati Uniti da quando girano le immagini della Polizia a cavallo che si scaglia contro la folla per disperderla.

Poliziotti statunitensi frustano migranti

Al confine tra Messico e Usa, dove sorge il muro progettato durante la carica di George W. Bush, sono arrivati più di 10mila migranti che chiedono asilo. Per disperdere la folla, alcuni poliziotti statunitensi a cavallo frustano chi cerca di attraversare la barriera, donne e minori compresi.

Frustano migranti: “Per i poliziotti statunitensi è abuso di potere”

“Sono immagini orribili da vedere. Ho visto solo alcuni minuti, non ho il contesto completo”, ha subito dichiarato la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki, “Anche se lo avessi, non credo proprio che questo renderebbe appropriato quanto ripreso dalle telecamere. Non c’è nessuno che possa ritenere quelle immagini accettabili. La gente è ovviamente offesa da questo abuso di potere. Questo è un caso davvero mortificante”.

Migranti rimpatriati dopo il video sui poliziotti statunitensi che li frustano

Nel video, le forze dell’ordine americane compiono una pura violazione dei diritti umani e un chiaro abuso di potere. Il presidente Usa Joe Biden, a poche ore dal debutto all’assemblea generale dell’Onu, prosegue fermo sulla decisione di rimpatriare tutti i migranti al confine messicano in cerca di asilo. “Questo non è il momento adatto per accogliere altre persone nel Paese”, ha dichiarato la portavoce Jen Psaki.

Contents.media
Ultima ora