×

Previsioni meteo mercoledì 7 febbraio 2018

Giornata all'insegna del maltempo a causa della perturbazione arrivata dalla Spagna. Rischio valanghe sulle Alpi orientali.

Previsioni meteo mercoledì 7 febbraio 2018

Previsioni meteo

In questa giornata permane una situazione di maltempo dovuta alla perturbazione n 2 di febbraio. Questa è collegata ad una circolazione ciclonica che si trovava sulla Spagna. Esiste anche un pericolo valanghe sulle Alpi orientali. Andiamo ora ad esaminare la situazione divisa per le tre aree geografiche.

Il Nord

Di prima mattina il cielo sarà molto nuvoloso o coperto e ci saranno precipitazioni diffuse. Neve prevista per quote superiori ai 600 metri. A partire dalla seconda parte della mattina ci sarà un graduale diradamento delle nuvole. Questo diradamento partirà dalle regioni occidentali. La sera la nuvolosità compatta ci sarà ancora ed insisterà sul Triveneto e sull’Emilia Romagna. Sulle aree pianeggianti di queste zone presenti anche piogge o rovesci sparsi ma di debole intensità.

Sulle aree alpine invece presenti locali nevicate sopra ai 600 metri.

Il Centro

Molte nuvole caratterizzeranno il cielo in questa giornata. Precipitazioni da sparse a diffuse in special modo sulle regioni tirreniche. Sul Lazio la mattina ci saranno anche temporali. A partire dalle ore serali ci sarà un’attenuazione generale dei fenomeni.

Il Sud e le Isole

Sul settore peninsulare e sull’area tirrenica della Sicilia la mattinata inizierà con molte nuvole e con un cielo coperto. Piogge e rovesci ed anche temporali locali sulla Campania. Nelle ore centrali della mattinata si andrà diradando la nuvolosità compatta sulle regioni dell’Adriatico ionico. Contestualmente le nuvole aumenteranno sulle regioni tirreniche e con esse un aumento dei fenomeni. Carattere temporalesco lo troveremo sulla Calabria, sulla Campania e sulla Basilicata.

Sul resto del settore il cielo risulterà parzialmente nuvoloso.

Temperature, venti e mari

Le temperature minime subiranno un aumento sulla Sicilia e sulle regioni peninsulari mentre in Sardegna diminuiranno. Sul resto del territorio rimarranno stabili. Le massime diminuiranno sulle coste tirreniche della Sicilia, sulla Sardegna, la Calabria, Basilicata, Campania e Lazio centro meridionale. In aumento sulle restanti regioni. I venti sulla Sardegna da moderati a forti occidentali. Sul meridione moderati sud occidentali. Deboli variabili sul resto del paese, sul Lazio locali rinforzi da sud ovest. I mari saranno da agitati a molto agitati sul canale di Sardegna e sull’Adriatico nella zona meridionale. Il Tirreno occidentale e lo Ionio da molto mossi ad agitati. Il resto dei bacini da mossi a molto mossi.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche