×

Rapina in un supermercato a Napoli con pistole e coltelli: clienti a terra in ginocchio

Tre malviventi hanno perpetrato una rapina in un supermercato del Rione Alto di Napoli: erano armati di pistole e coltelli.

Rapina supermercato Napoli

Attimi di paura in un supermercato del Rione Alto di Napoli, dove nella giornata di sabato 12 giugno 2021 ha avuto luogo una rapina: al momento dei fatti l’attività era piena di clienti che sono stati costretti a inginocchiarsi o a stendere la faccia a terra. 

Rapina in un supermercato a Napoli

I fatti si sono verificati nel pomeriggio nel quartiere della V Municipalità, Vomero-Arenella, precisamente nel supermeracto della catena Sole365 di via San Giacomo dei Capri. Intorno alle 13:30 tre persone hanno fatto irruzione nel negozio, due delle quali armate di pistola e una di coltello

I banditi hanno iniziato a minacciare i presenti, molte essendo ora di punta per fare compere, e a farli stendere a terra con le mani dietro la testa.

Dopo aver puntato loro le armi, hanno iniziato a rapinare le casse supermercato portando via diversi contati di cui è ancora in corso la valutazione dell’ammontare.

Rapina in un supermercato a Napoli: malviventi in fuga 

Dopo essersi impossessati del bottino, i tre malviventi sono fuggiti e fortunatamente nessuno è rimasto ferito durante la rapina. Immediata la chiamata agli agenti del commissariato Arenella della Polizia di Stato che, giunti sul posto, hanno ascoltato le testimonianze di clienti e commessi per ricostruire l’accaduto e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza.

L’obiettivo è ora quello di individuare e identificare gli autori della rapina e risalire a eventuali complici che potrebbero averli aspettati all’esterno con un mezzo di traspoto per facilitare la loro fuga. Ancora da quantificare l’importo del bottino.

Rapina in un supermercato a Napoli: episodio analogo a gennaio 

Soltanto lo scorso gennaio si era verificata un’altra rapina a mano armata ai danni di un negozio di coloniali molto noto di via Freud, sempre nel Rione Alto.

Si tratta della zona commerciale del quartiere Arenella già colpita fortemente dalla crisi economica legata alla pandemia. Secondo quanto ricostruito le commesse eran state minacciate da un malvivente che aveva puntato loro una pistola per farsi consegnare l’incasso. L’uomo era poi scappato insieme ad un altro rapinatore rimasto nei pressi della porta d’ingresso per fare il palo. Entrambi indossavano giubbotti scuri, avevano i volti coperti dalle mascherine e i cappellini con la visiera abbassata sugli occhi.

Contents.media
Ultima ora