×

Roma-Spezia, tifoso giallorosso di 23 anni in arresto cardiaco: terrore in curva sud all’Olimpico

Durante il match Roma-Spezia, un tifoso giallorosso di 23 anni ha avuto un arresto cardiaco generando il panico nella curva sud dello Stadio Olimpico.

tifoso

In occasione della partita Roma-Spezia, sono stati vissuti attimi di paura presso la curva sud dello stadio Olimpicoquando un tifoso giallorosso di 23 anni ha improvvisamente avvertito un forte malore che si è, poi, rivelato essere un arresto cardiaco.

Roma-Spezia, tifoso giallorosso di 23 anni in arresto cardiaco: terrore in curva sud all’Olimpico

Nella serata di lunedì 13 dicembre, sono stati vissuti attimi di puro terrore presso la curva sud dello stadio Olimpico di Roma. Nel corso del match Roma-Spezia, infatti, un tifoso giallorosso di 23 anni ha improvvisamente avvertito un forte malore che si è, poi, rivelato essere un arresto cardiaco.

Il drammatico episodio, che si è verificato durante il primo tempo della partita di serie A, ha reso indispensabile l’intervento dei paramedici che hanno stabilizzato il giovane e lo hanno trasportato d’urgenza presso il policlinico Gemelli.

In seguito alla scioccante vicenda, gli altri tifosi che occupavano la curva sud dello stadio Olimpico si sono limitati a un lieve applauso nel momento in cui il 23enne è stato rianimato dai paramedici, per poi scegliere di restare in silenzio per il resto della partita.

Roma-Spezia, tifoso giallorosso di 23 anni in arresto cardiaco: il trasferimento al policlinico Gemelli

Il malore avvertito dal giovane tifoso giallorosso si è manifestato al 25esimo minuto del primo tempo del posticipo Roma-Spezia.

Nel momento in cui il ragazzo è stato sopraffatto dal malessere, gli altri tifosi in curva sud hanno smesso di intonare cori e, in tutto lo stadio Olimpico, è calato un silenzio surreale.

A quanto si apprende, il 23enne è stato rianimato dai paramedici prontamente intervenuti ed è stato trasferito al policlinico Gemelli di Roma, presso il quale è attualmente ricoverato in condizioni stabili seppur gravi.

Roma-Spezia, tifoso giallorosso di 23 anni in arresto cardiaco: la decisione della curva sud

Quando il match di Serie A è regolarmente ricominciato, la curva sud ha scelto di non incitare la squadra e smettere di cantare in segno di rispetto nei confronti del tifoso giallorosso sopraffatto da un arresto cardiaco.

Nel corso del secondo tempo, che vedeva la Roma in vantaggio sulla Spezia di 1-0, la partita si è sviluppata in un clima anomalo, caratterizzato dalla decisione dei tifosi della curva sud di non restare soltanto in silenzio ma di ritirare anche le bandiere e gli stendardi precedentemente sfoggiati.

Contents.media
Ultima ora