×

Coronavirus, il 30% dei guariti avrà danni irreversibili ai polmoni

Condividi su Facebook

Il coronavirus colpisce maggiormente i polmoni e, secondo il dottor Richeldi, potrebbe causare gravi danni permanenti.

coronavirus danni polmoni
coronavirus danni polmoni

Secondo quanto dichiarato nel meeting della Società Italiana di Pneumologia dal dottor Luca Richeldi, è possibile che molti dei pazienti guariti da coronavirus possa presentare danni irreversibili ai polmoni in futuro. A rischio circa il 30% nei prossimi sei mesi.

Coronavirus, pneumologi: “Danni ai polmoni irreversibili”

Arrivano preccupanti considerazioni dagli pneumologi: secondo quanto dichiarato dal dottor Luca Richeldi in un meeting, infatti è possibile che nei prossimi 6 mesi il 30% dei guariti possa presentare danni irreversibili ai polmoni, con conseguenti problemi respiratori.

Gli esiti fibrotici, cioè la cicatrice lasciata sul polmone da Covid-19, possono comportare un danno respiratorio irreversibile e costituiranno una nuova patologia di domani e una nuova emergenza sanitaria, avverte lo pneumologo, membro del Cts.



Danni irreversibili

In molti pazienti Covid-19 che sono stati ricoverati o intubati osserviamo dopo la dimissione difficoltà respiratorie che potrebbero protrarsi per molti mesi dopo la risoluzione dell’infezione e i dati raccolti in passato sui pazienti con SARS mostrano che i sopravvissuti alla SARS a sei mesi di distanza avevano ancora anomalie polmonari ben visibili alle radiografie toraciche e alterazioni restrittive della funzionalità respiratoria, come una minor capacità respiratoria, un minor volume polmonare, una scarsa forza dei muscoli respiratori e soprattutto una minor resistenza allo sforzo, con una diminuzione netta della distanza percorsa in sei minuti di cammino”, ha spiegato con minuzia di particolari lo pneumologo.

Ma soprattutto – precisa Richeldi – il 30% dei pazienti guariti mostrava segni diffusi di fibrosi polmonare, cioè grosse cicatrici sul polmone con una compromissione respiratoria irreversibile: in pratica potevano sorgere problemi respiratori anche dopo una semplice passeggiata.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.