×

Salvini continua ad attaccare la Lamorgese: spunta l’ipotesi dimissioni insieme a Durigon

Salvini non cessa il suo attacco alla ministra Lamorgese, ma non è da escludere che si possa arrivare alle dimissioni anche di Durigon.

Salvini Lamorgese dimissioni Durigon

La maggioranza di governo continua ad essere molto divisa al suo interno, con il segretario della Lega Matteo Salvini che chiede ormai da tempo le dimissioni della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese accusandola di incompetenza e con Pd e M5s che si battono affinchè a dimettersi sia il sottosegretario all’economia legista Claudio Durigon dopo le sue frasi di consenso rivolte al fratello di Benito Mussolini. 

Salvini per le dimissoni della Lamorgese rinuncia a Durigon?

Al momento la sitiuazione è dunque molto intricata, ma, tra le ipotesi più gettonate in queste ore, vi è quella che il leader leghista pur di arrivare alle dimissioni della Lamorgese sia disposto a rinunciare nella squadra di governo del Carroccio proprio a Claudio Durigon. Una perdita per entrambe le parti, in un gioco che sembra dunque assumere sempre più il sapore della battaglia a fini elettorali. 

Salvini sulle dimissioni della Lamorgese e di Durigon

Salvini, dopo aver detto detto dal palco di Rimini di non volere le dimissioni della ministra dell’Interno Lamorgese, nelle ultime ore deve aver cambiato idea. In un tweet dedicato alla titolare del Viminiale ha infatti scritto: “Rave party abusivi con morti e feriti, Baby Gang che devastano indisturbate, ieri record di sbarchi a Lampedusa: oltre 1.000 clandestini arrivati in meno di 24 ore. Lamorgese, la persona sbagliata al posto sbagliato”. 

Dimissioni di Lamorgese e Durigon, la strategia di Salvini

Un cambio netto e repentino, che segnerebbe un scelta diversa in termini strategici e che portebbe, come detto, anche all’eliminazione di quelle figure interne alla Lega ritenute da molti come scomode. Da Repubblica si apprende infatti che il numero due della Lega, il ministro Giancarlo Giorgetti, avrebbe scaricato Durigon. A testimoniarlo ci sarebbe la seguente frase del ministro dello Sviluppo economico: “Quando si è investiti di responsabilità di governo bisogna essere molto attenti a quello che si fa”.

Contents.media
Ultima ora