×

Tutte le scoperte scientifiche più importanti del 2019

Condividi su Facebook

Le 10 socoperte scientifiche più importanti del 2019 che proiettano l'uomo nel futuro e che passeranno alla storia.

scoperte scientifiche 2019: la classifica
scoperte scientifiche 2019

È sorprendente quante scoperte scientifiche siano avvenute nel 2019, che è stato sicuramente un grande anno. In questa guida saranno descritte quelle più importanti del 2019.

Scoperte scientifiche 2019: la top 10

Anche quest’anno ormai sta volgendo al termine, manca poco al 2020, ed è ora di tirare le somme dell’anno appena trascorso. Ecco una breve carrellata di tutte le più importanti e rivoluzionarie scoperte scientifiche del 2019 che lasceranno il segno.

New Horizons

La sonda New Horizons ha avuto un anno intenso, iniziando con un sorvolo di Ultima Thule, un oggetto Cintura di Kuiper a una distanza di 42 unità astronomiche dal Sole. I dati trasmessi indietro dal veicolo spaziale hanno mostrato che l’oggetto era più piatto del previsto. Sono stati anche pubblicati i risultati scientifici dal flyby.

Chang’e 4

La missione cinese Chang’e 4 è stata la prima ad eseguire con successo un atterraggio morbido sul lato opposto della Luna.

Questa era una missione tecnicamente impegnativa, che aveva una serie di obiettivi scientifici, che includevano studi mineralogici sulla Luna, osservazioni sulla corona solare e studi sui raggi cosmici.

IBM Q System One

IBM ha lanciato il primo sistema di calcolo quantistico commerciale, IBM Q System One. I componenti del sistema informatico sono raffreddati criogenicamente. Questo è il primo sistema di calcolo quantico ad essere sfuggito ai confini dei laboratori di ricerca.

Il giorno di Saturno

Gli scienziati planetari hanno finalmente colmato un buco imbarazzante nella loro conoscenza di Saturno. Nessuno sapeva quanto durasse un giorno su Saturno, perché non c’erano “segni di terra” permanenti visibili da osservare e il tempo. I ricercatori hanno finalmente capito la durata, usando le misure di Cassini sugli anelli. Ora sappiamo che un giorno su Saturno dura 10 ore, 33 minuti e 38 secondi.

The Chime Telescope

Le radio rapide sono impulsi ripetuti di origine attualmente sconosciuta.

I ricercatori sono riusciti a localizzare e caratterizzare un FRB solo per la seconda volta nel 2019, con l’oggetto chiamato FRB 180814. Il primo ad essere individuato è stato FRB 121102 nel 2012. La scoperta di queste fonti consentirà ai ricercatori di indagare meglio sul fenomeno. La scoperta ha già escluso qualsiasi evento cataclismico come fonte e ha predetto che ci sono molti oggetti del genere in attesa di essere scoperti.

Homo Sapiens

Esistono sei specie conosciute di Homo. Homo sapiens ha tracce di DNA di Homo neanderthalensis e Homo denisova. Sapiens è stato conosciuto per sopportare occasionalmente bambini con Neanderthal e Denisovans. I ricercatori hanno usato l’IA per scansionare i genomi sequenziati di Neanderthal e Denisovan e hanno trovato qualcosa di piuttosto sorprendente.

Le tracce di una specie sconosciuta di Homo, con cui antichi sapiens si incrociavano.

DNA di Hachimoji

I ricercatori hanno annunciato un nuovo DNA sintetico, una molecola con la caratteristica struttura a doppia elica, ma composta da otto nucleobasi: quattro naturali e quattro artificiali. I ricercatori hanno essenzialmente aggiunto quattro nuove lettere alle quattro esistenti nel codice genetico. L’avanzamento potrebbe consentire una migliore conservazione del DNA e ha implicazioni per la ricerca di vita extraterrestre.

Stella di cristallo

I ricercatori hanno scoperto la prima prova diretta di una stella nana bianca che si trasforma in un cristallo e hanno dimostrato che i cieli sono probabilmente pieni di stelle cristallizzate. La nostra stella è sulla buona strada per diventare un cristallo dopo aver attraversato un palco nano bianco in altri 10 miliardi di anni.

La scoperta implica anche che alcune stelle hanno miliardi di anni in più di quanto si credesse in precedenza.

FarFarOut

I ricercatori hanno annunciato la scoperta dell’oggetto più lontano identificato nel Sistema Solare e lo hanno chiamato FarFarOut. L’oggetto si trova a una sconcertante 15 miliardi di chilometri dal sole. La scoperta è stata il risultato di un sondaggio ai bordi del sistema solare, nel tentativo di trovare un altro grande pianeta roccioso nascosto là fuori, chiamato pianeta 9 o pianeta X.

Sonda Beresheet

La sonda Beresheet è stato il primo tentativo privato di dimostrare un rover sulla Luna. La missione era una collaborazione tra Israel Aerospace Industries e SpaceIL ed è stata lanciata come payload secondario su un veicolo SpaceX. Sfortunatamente, il rover si schiantò contro la Luna e fu distrutto. La sonda è comunque riuscita a fare un selfie fatale prima di schiantarsi.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche