×

Sileri: “Quarta ondata già iniziata, forma seria per chi non è vaccinato”

L'aumento dei casi delle ultime settimane ha segnato, secondo Sileri, l'inizio della quarta ondata: di qui la necessità di mettere in sicurezza gli over 50.

Sileri quarta ondata

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha affermato che la quarta ondata di contagi è già iniziata e i casi che sono saliti negli ultimi 20 giorni ne sono un sentore. Come ci dicono i medici, in questa fase chi sta male in forma seria tanto da ricorrere alle cure ospedaliere è prevalentemente chi non si è vaccinato.

Sileri sulla quarta ondata

Intervenuto durante la trasmissione Radio anch’io in onda su Rai Radio1, l’esponente del governo ha spiegato che questa ondata sarà caratterizzata da un ulteriore incremento di casi positivi ma anche da una stabilizzazione dei ricoveri e dei decessi, che sarà più probabile vedere laddove è maggiore la percentuale di popolazione non vaccinata.

A tal proposito Sileri ha annunciato una serie di iniziative per accelerare ulteriormente con le vaccinazioni, soprattutto delle fasce più giovani, anche se a preoccuparlo maggiormente è la ricerca degli over 50 non immunizzati.

Questo perché saranno loro ad essere inclusi nel computo dei malati gravi della quarta ondata.

Sileri sulla quarta ondata e il green pass

Il sottosegretario si è anche espresso sul green pass, sottolineando come la stragrande maggioranza degli italiani stia seguendo le regole a fronte di una piccola percentuale che non lo fa. “Al ristorante le persone arrivano, mostrano il certificato e nella maggior parte dei casi hanno già il documento aperto.

Perché dobbiamo pensare che si tenti di sfuggire alle regole facendo anche un atto illegale, ovvero esibendo Green pass falsi?“, ha aggiunto.

Per ora, ha continuato, sono circa 40 milioni le persone che hanno già fatto almeno una dose di vaccino e che hanno dunque diritto alla certificazione. Vi è poi una quota parte di cittadini che non può essere vaccinata, sotto i 12 anni ma anche over 12 allergici, che possono avere il pass attraverso il tampone”.

Le cose stanno andando bene, il virus lo stiamo mettendo all’angolo anche se il pericolo di nuove varianti c’è sempre“, ha evidenziato.

Sileri sulla quarta ondata e la terza dose

Quanto all’ipotesi di una terza dose di vaccino anti Covid, sulla cui necessità gli esperti stanno dibattendo, Sileri immagina che si dovrà fase anche se non è ancora in grado di dire quando. E’ però verosimile che si possa fare almeno dopo un anno dalla vaccinazione completata.

Complicato dire anche quando servirà, perché si conosce il vaccino da poco meno di un anno come largo uso nella popolazione e si sa che, ad oggi, la risposta protettiva permane. Quanto questa durerà si scoprirà solo nei prossimi mesi.

Contents.media
Ultima ora