×

Sparatoria con la polizia, morto suicida il rapper Money Mitch

In Florida, il rapper Money Mitch è morto suicida all’età di 23 anni dopo essere rimasto coinvolto in una sparatoria con la polizia.

Rapper morto

Il rapper Money Mitch è deceduto all’età di 23 anni dopo essersi autoinflitto una ferita da arma da fuoco nel corso di una sparatoria con la polizia. Il tragico episodio si è consumato nello Stato della Florida.

Sparatoria con la polizia, morto suicida il rapper Money Mitch

Negli Stati Uniti d’America, in Florida, il cantante Marcus Pettis, noto con lo pseudonimo Money Mitch, è morto durante un conflitto armato con la polizia. In questo contesto, stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine coinvolte nella vicenda, il rapper 23enne si sarebbe sparato un colpo d’arma da fuoco che si è, poi, rivelato fatale.

Il decesso di Money Mitch è stato registrato nella giornata di venerdì 23 luglio e rappresenta l’ennesima circostanzanella quale un cittadino americano perde la vita in occasione di un conflitto a fuoco.

Tra i rapper più conosciuti tragicamente scomparsi in circostanze analoghe a quelle di Money Mitch, ad esempio, è possibile ricordare XXXTentacion o, ancora, Pop Smoke.

Rapper Money Mitch morto suicida: le dinamiche

Sulla base delle informazioni diffuse dai media americani, il rapper stava viaggiando a bordo di un Uber quando, intorno alle ore 16:00, un gruppo di funzionari della polizia ha bloccato il traffico stradale. In questo frangente, il cantante sarebbe uscito dal veicolo e avrebbe iniziato a sparare contro i poliziotti artefici del blocco.

Dopo essere stati attaccati, i poliziotti hanno deciso di rispondere al fuoco. Nonostante il contrattacco, Money Mitch sarebbe riuscito a scappare dagli agenti e a nascondersi a qualche isolato di distanza rispetto al luogo in cui era avvenuta la sparatoria. A questo punto, quindi, il rapper si sarebbe autoinflitto una ferita mortale.

I media, inoltre, hanno riferito anche che il 23enne si trovava sotto stretta sorveglianza in quanto coinvolto in un’indagine per omicidio.

Rapper Money Mitch morto suicida: l’inchiesta

In merito alla morte di Money Mitch, le forze dell’ordine statunitensi hanno dichiarato di aver rinvenuto il corpo esanime del giovano in un appartamento di un edificio situato nei pressi del luogo del conflitto armato. Il 23enne sarebbe morto suicida, come spiegato dall’ufficio stampa dello sceriffo: “Lo abbiamo seguito in un edificio e, raggiungendo il secondo piano, abbiamo notato alcune perdite di sangue al primo piano. Pensavamo fosse ferito. Non abbiamo avuto alcun coinvolgimento nella sparatoria”.

Gli agenti, infatti, hanno più volte asserito di non aver aperto il fuoco all’interno del palazzo in cui si era nascosto il rapper ma di averlo trovato già morto dopo il suicidio.

Sulla vicenda, stanno indagando i funzionari del Florida Department of Law Enforcement e dell’Ufficio del Procuratore di Stato che hanno aperto un’inchiesta per fare luce sulla drammatica circostanza.

Contents.media
Ultima ora