×

Godin dà l’addio all’Atletico in lacrime: “Lascio una grande famiglia”

Condividi su Facebook

Strappalacrime l'addio di Diego Godin all'Atletico Madrid: il difensore uruguaiano è scoppiato a piangere a più riprese.

Sono vere e proprie lacrime di commozione quelle che hanno accompagnato la conferenza stampa di addio di Diego Godin alla propria squadra storica, l’Atletico Madrid.

Se da un lato ci sono pianti e disperazioni, però, dall’altra entusiasmo e felicità. È questa la situazione attuale rispettivamente di Atletico Madrid ed Inter.

Infatti, se i tifosi dei Colchoneros sono disperati per l’addio dello storico capitano e colosso della propria difesa, a Milano sponda nerazzurra tutti i tifosi sono impazienti di vedere sbarcare una leggenda del calcio europeo e mondiale come Diego Godin.

Le parole di addio

Alla conferenza stampa d’addio, alla quale hanno partecipato tutti i giocatori ed i dirigenti, Diego Godin è scoppiato in lacrime: “Sono le mie ultime partite qui, volevo che lo sapeste dalle mie parole, perché per me l’Atletico è stata una famiglia e io sono solo un tifoso in più di questo club”.

Un legame unico ed indissolubile quello che ha tenuto insieme l’uruguaiano alla squadra del Cholo Simeone.

A spendere elogi e complimenti è stato anche il presidente della squadra spagnola, Cerezo: “Sei stato un uomo chiave del miglior periodo della storia di questo club. Questa resta casa tua, ovunque andrai la prossima stagione”.

Il futuro di Godin è ormai scritto da diverso tempo: il difensore sudamericano è promesso sposo dell’Inter di Spalletti.

Quest’acquisto a parametro zero permetterà, inoltre, all’allenatore toscano di sperimentare anche una difesa a tre. Insieme a De Vrij e Skriniar andranno a formare un terzetto difensivo che farà invidia a tutta Europa.

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Fabio Rossi

Nato a Varese, classe 95. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.