Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Giovanni Galeone sull’addio di Allegri alla Juve: “Era ora”
Sport

Giovanni Galeone sull’addio di Allegri alla Juve: “Era ora”

galeone allegri juve

Galeone e Allegri sono grandi amici da quando si conobbero al Pescara, nel 1991. L'ex tecnico dice la sua sul divorzio di Max dalla Juventus.

Lo speciale rapporto che lega Giovanni Galeone e Massimiliano Allegri iniziò nel 1991. Nell’Estate di quell’anno, il giovane centrocampista Max Allegri si trasferì al Pescara, allenato proprio da Galeone. L’intesa tra i due fu immediata a livello professionale ma ancor di più a livello umano. Ancora oggi i due si tengono costantemente in contatto. Inevitabile, quindi, che Galeone dicesse la sua sul termine del rapporto professionale tra Allegri e la Juventus.

Già a Febbraio 2019, Galeone aveva predetto che questo sarebbe stato l’ultimo anno di Allegri sulla panchina bianconera, a prescindere dai risultati. Stando a quanto riportato dal sito sportmediaset.it, Galeone intervistato dalla Gazzetta, ha dichiarato: “Da una vita dicevo a Max di andarsene. Il patto risale a cinque-sei mesi fa, quando già mi aveva stufato la situazione creatasi attorno a Max. Gli ripetevo che quella con la Juve era una storia finita. Troppe critiche, troppi problemi sulle sue spalle dall’addio di Marotta: non era compito suo controllare chi faceva tardi la sera”.

Magari va al Real Madrid

Il patto di cui parla Galeone era una promessa fatta tra lui e Allegri.

Tutto ciò che doveva fare Mister 5 scudetti di fila era lasciare la Juventus; Galeone gli avrebbe fatto un regalo. E che regalo! “Una promessa è una promessa, sono troppo contento” -dice Galeone- “Gli lascerò la casa in Sardegna, garantisco che la vista è magnifica. Gli lascio anche la barca e la mia collezione di orologi che non metto più se no mi vengono i lividi”.

Per finire, Galeone dice la sua anche sulla possibile prossima destinazione del tecnico livornese: “Potrebbe allenare il Real Madrid, Zidane non sembra contento e Max l’anno scorso era nel taccuino di Florentino Perez. Magari uno scambio”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche