×

Il Lecce frena la Juventus, pareggio inaspettato per i bianconeri

In una partita decisa da due rigori, la Juventus subisce una battuta d'arresto in casa del Lecce rimanendo al momento ancora in testa alla classifica.

lecce-juventus

Inaspettata battuta d’arresto per la Juventus, che in trasferta sul campo di Lecce viene stoppata per 1 a 1 dalla squadra salentina. Nonostante le molte occasioni da gol, gli uomini di Maurizio Sarri non riescono a surclassare i giallo-rossi guidati da Fabio Liverani, in una partita decisa da due calci di rigore segnati a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro.

I bianconeri restano comunque momentaneamente in testa alla classifica, in attesa del risultato di stasera nel match tra Inter e Parma che potrebbe ribaltare le sorti del campionato.

Lecce-Juventus finisce in pareggio

Due minuti dopo il fischio d’inizio è il Lecce a sfoderare la prima occasione da gol con un tiro pericoloso di Majer dai 16 metri che viene respinto dal portiere bianconero Szczesny con i pugni. Dopo poco più di cinque minuti arriva invece una doppia occasione da parte della Juve: Bernardeschi perde troppo tempo a tirare, ma sulla respinta si avventa Dybala che però non trova nemmeno lui la giusta conclusione venendo murato anch’egli.

Al 15esimo prima emozione della partita, con un gol di Higuain in seguito annullato dall’arbitro dopo l’intervento della Var. Il Pipita si trovava infatti in posizione di fuorigioco quando ha scagliato il pallone in rete all’altezza del secondo palo. Dopo un’altra diagonale pericolosa di Higuan arriva un’importante occasione per la Juventus al 42esimo, con Danilo che tenta un passaggio in mezzo all’area per Bernardeschi il quale però non riesce ad arrivare al pallone.

I rigori nel secondo tempo

Con l’inizio della seconda frazione di gioco arriva il primo gol della partita: un calcio rigore a favore della Juventus in seguito ad un fallo in area di Petriccione su Pjanic. A trasformare il penalty è Paulo Dybala, che con un sinistro incrociato sorprende il portiere salentino Gabriel.

Dopo soli cinque minuti arriva però il rigore per gli avversari del Lecce, a causa di un tocco di mano in area di De Ligt.

Anche in questo caso l’arbitro Valeri richiede l’intervento della Var concedendo il rigore e al 56esimo Mancosu annichilisce Szczesny calciando nell’angolino della porta. Nei minuti successivi arrivano il palo di Bernardeschi al 62esimo e un’occasione di Bonucci al 75esimo. Nel finale l’arbitro concede ben otto minuti di recupero, probabilmente a causa anche dello scontro in area tra Gabriel ed Higuain, con l’argentino rimasto alcuni minuti a terra dolorante. Malgrado ciò i bianconeri non riescono a rimontare il Lecce conquistando così un solo punto in attesa della partita di stasera tra Inter e Parma.

Contents.media
Ultima ora