×

UK, niente quarantena per i viaggiatori provenienti da USA e UE con due dosi di vaccino Covid

I viaggiatori provenienti da USA e UE che hanno già completato il ciclo vaccinale non saranno più soggetti all'obbligo di quarantena in UK.

UK quarantena due dosi

I viaggiatori provenienti da USA e UE che arrivano in UK non saranno più soggetti all’obbligo di quarantena, ma solo se hanno completato il ciclo vaccinale, sottoponendosi quindi a entrambe le dosi di vaccino anti-Covid o alla dose singola del vaccino Johnson&Johnson.

UK, tolta la quarantena per viaggiatori con due dosi di vaccino

Tolto l’obbligo di isolamento precauzionale per chi raggiunge il Regno Unito da UE e USA, purché sia stato completato il ciclo vaccinale nel Paese di provenienza.

La decisione è stata presa dal governo di Boris Johnson con il sostegno dei viaggiatori e del settore turistico.

Tuttavia, non sono mancate le contestazioni da parte dell’opposizione laburista.

I due vaccini ricevuti nel Regno Unito garantiscono già l’esenzione dalla quarantena in 19 Paesi Ue. Fuori dalla lista l’Italia, salvo limitate eccezioni.

UK, niente quarantena per viaggiatori con due dosi di vaccino: le polemiche

La scelta del governo Johnson di rimuovere la quarantena obbligatoria almeno per chi ha ricevuto le due dosi di vaccino anti-Covid sembra non convincere tutti e le proteste non sono mancate.

L’opinione pubblica britannica appare divisa a causa dell’andamento della pandemia nel Paese. Nonostante il calo dei contagi registrato nell’ultima settimana, dopo aver raggiunto nuovi picchi, preoccupa la diffusione della variante Delta, più facilmente trasmissibile e che in UK ha già comportato una brusca risalita della curva epidemiologica

UK, tolta la quarantena per viaggiatori con due dosi di vaccino: le regole per entrare nel Regno Unito

Stando alle informazioni riportate nel sito “Viaggiare sicuri”, in collaborazione con il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e datati 9 luglio 2021, ai viaggiatori in ingresso nel Regno Unito viene chiesto di mostrare il risultato negativo di un test Covid-19 effettuato nei tre giorni precedenti al giorno della partenza e che soddisfi le linee guida fissate dal governo britannico.

Il risultato del test deve essere scritto in lingua inglese, francese o spagnola e deve riportare il nome del viaggiatore come indicato sul passaporto/carta d’identità, la data di nascita, la denominazione dell’esame effettuato e i recapiti del centro medico in cui il test è stato eseguito. Il Regno Unito chiede anche di compilare un formulario online (“travel locator form”) nei due giorni precedenti la partenza e osservare l’isolamento cautelare di 10 giorni (eccetto se si arriva da UE o USA e il ciclo vaccinale è stato completato). Poi effettuare due test Covid-19 al secondo e all’ottavo giorno di autoisolamento nel Paese.

Contents.media
Ultima ora