×

Un anno senza Raffaella Carrà, l’anniversario della morte di un’intramontabile icona dello spettacolo

Ha fatto la rivoluzione con il suo ombelico, la sua sensualità mai eccessiva e il suo talento indiscusso: il 5 luglio 2021 ci lasciava Raffaella Carrà.

Raffaella Carrà morte

Ha regalato sicuramente un anno di rumore intenso in Paradiso, tra coreografie da imparare e canzoni da intonare a squarciagola. I motivi per celebrarla sono innumerevoli. Le sue canzoni sono la colonna sonora perfetta del nostro tempo. La sua risata inconfondibile non ha mai smesso di farsi sentire.

Icona mondiale del pop, insostituibile regina della tv. Caschetto d’oro e rimmel sono sempre stati i tratti distintivi di un’artista unica, originale e autentica. Con il “Tuca tuca” ha rotto gli schemi senza neppure rendersene conto. Ha fatto la rivoluzione con il suo ombelico in bella vista, con la sua sensualità mai eccessiva, con la sua energia contagiosa e il suo talento indiscusso. Ha ballato in modo libero, forte, travolgente.

Ha cantato finché ha potuto e ha fatto cantare intere generazioni, perché i suoi brani non hanno età. Da Trieste in giù, fino all’estero: il suo successo non ha confini. “Praticamente è il meglio di Santa Fe” e non solo. Con la Carrà, che musica maestro!

Raffaella Carrà, l’anniversario della morte

Era il 5 luglio 2021 quando all’improvviso, inaspettatamente, Raffaella Carrà è venuta a mancare a causa di una malattia che con discrezione aveva tenuto nascosta.

A dare la notizia era stato il compagno di una vita, Sergio Japino, dichiarando: “Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre”.

A un anno di distanza il mondo della tv, della musica e dello spettacolo omaggiano un’icona intramontabile (e indimenticabile).

Contents.media
Ultima ora