×

Usa, stato di emergenza in Florida: in arrivo l’uragano Irma

Momenti di terrore e paura negli Stati Uniti, dove l'urgano Irma, che ha raggiunto il livello quattro, sta cominciando a destare parecchia preoccupazione.

uragano Irma

Momenti di terrore e paura negli Stati Uniti, dove l’uragano Irma, che ha raggiunto il livello quattro, sta cominciando a destare parecchia preoccupazione.

Usa, paura per l’uragano Irma

L’uragano Irma, che ha raggiunto il livello quattro, sta cominciando a far paura agli Stati Uniti. Tanto che il governatore della Florida, Rick Scott, ha proclamato lo stato di emergenza, anche se comunque non c’è ancora alcuna certezza che Irma si abbatterà sulle coste del Sunshine State.

Secondo gli esperti e i meteorologi questa eventualità è prevista non prima di una settimana. In particolare, secondo le previsioni del National Hurricane Center statunitense, l’uragano Irma (che presenta raffiche di vento che raggiungono i 215 chilometri orari) dovrebbe rafforzarsi ulteriormente nel corso delle prossime quarantotto ore.

Inoltre, Irma dovrebbe investire anche le Isole Caraibiche Sottovento tra martedì e mercoledì.

Sempre nel corso della giornata di mercoledì, l’uragano dovrebbe raggiungere Porto Rico. Successivamente, le previsioni stimano che l’uragano si possa dirigere a nord verso Haiti e la Florida.

Proclamato lo stato di emergenza

Gli Stati Uniti sono ancora alle prese con l’uragano Harvey, che ha colpito e devastato il Texas. ma ora gli Usa dovranno affrontare una nuova minaccia, provocata sempre da un uragano, che ha preso il nome di Irma.

L’uragano, come descritto già in precedenza, attualmente si sta dirigendo verso il nord-est dei Caraibi. Il suo percorso per il momento resta ancora abbastanza incerto, ma gli esperti, in base alla traiettoria, ritengono che possa toccare anche la Florida.

Considerato che si aspettano venti intorno ai 210/240 km/h, nel caso in cui Irma dovesse colpire la terraferma allora si registrerebbero gravi danni ad edifici, l’abbattimento di alberi, insegne e cartelli stradali e inondazioni.

Potrebbe anche essere necessaria l’evacuazione dei residenti delle zone costiere.

Nel frattempo Florida e Porto Rico hanno già dichiarato lo stato di emergenza. Rick Scott, il governatore della Florida, ha avvertito che “l’impatto di Irma potrebbe coinvolgere milioni di persone”. L’omologo Riccardo Rosello, governatore di Porto Rico, ha invece attivato la guardia nazionale, ordinato la chiusura delle scuole e stanziato 15 milioni di dollari in fondi d’emergenza.

Secondo il Centro nazionale per gli Uragani Irma non dovrebbe arrivare prima della prossima settimana, ma ha comunque avvisato che nel corso della prossima notte potrebbe raggiungere e Leeward Islands, nel mar dei Caraibi.

L’uragano, inoltre, potrebbe colpire anche Cuba, Haiti, la Repubblica dominicana, le Bahamas, Turks e Caicos.

Leggi anche